Il 24 agosto è stato un altro giorno terribile per il nostro Paese, un altro sisma ha generato morte e distruzione e, ancora una volta, la popolazione deve ripartire da zero, come è accaduto all’Aquila. Per questo Ferrari ha deciso di dare una mano a coloro che, nel centro Italia, sono stati colpiti dal terremoto.

In che modo? Mettendo all’asta una nuovissima LaFerrari, la hypecar del Cavallino Rampante che, originariamente, doveva essere realizzata in 499 esemplari. Adesso saranno 500, ma l’ultima, con il ricavato della sua vendita, contribuirà alla ripresa dei territori colpiti duramente dalla scossa del 24 agosto.

La notizia, annunciata direttamente da Sergio Marchionne, durante il vertice Italia-Germania, tenutosi a Maranello, rappresenta un’iniziativa decisamente importante, considerando il valore dell’auto in questione: LaFerrari ha un prezzo di 1,2 milioni di euro.

Certo, questo esemplare, realizzato per fini benefici, grazie all’asta, arriverà a cifre più importanti e potrà contribuire in maniera sostanziale a risollevare la situazione, drammatica, che stanno vivendo gli abitanti delle località ancora alle prese con potenti scosse d’assestamento.

L’auto del Cavallino Rampante sarà una coupé, e non la tanto attesa variante spider, quindi la meccanica sarà costituita da una power unit ibrida capace di erogare una potenza di ben 963 CV per prestazioni da sogno.