Cambio al vertice in Casa Ferrari, l’ennesimo, verrebbe da dire, dopo che sul web è stata diffusa una notizia relativa ad Amedeo Felisa, attualmente Amministratore Delegato del Cavallino Rampante. In pratica, il personaggio in questione potrebbe lasciare il suo incarico, generando quindi l’attesa per il nome del suo successore.

Chiaramente, si tratta di un’indiscrezione pubblicata da Quotidiano.net, per cui si attendono conferme o smentite, o comunque delle indicazioni ufficiali. L’ipotesi di un suo avvicendamento è previsto prima di settembre, per non avere delle ripercussioni sulla quotazione in borsa del Cavallino.

Legato a Luca di Montezemolo, con cui ha lavorato, e con il quale ha deciso di rimanere in azienda, nello stesso ruolo, nonostante fosse in pensione; Felisa potrebbe lasciare, il condizionale è d’obbligo, per via dei contrasti con Sergio Marchionne.

Sarebbe una colonna portante della Casa di Maranello che se ne va, una personalità che è ai vertici dell’azienda da 8 anni, ma che ha contribuito al successo del Brand da 25 anni. Quindi una lunga carriera, nella quale il suo operato è stato importante per ridare lustro alle sportive stradali del Marchio italiano più famoso nel mondo.

Ovviamente, come in tutti i ruoli di ogni azienda, un avvicendamento diventa un’ipotesi percorribile, ma è chiaro che in questo caso quello che fa discutere, sempre se ciò venisse confermato, è la motivazione che starebbe alla base.

Questo, confermerebbe una differenza di vedute tra Marchionne e Montezemolo, e comunque un nuovo corso della Ferrari, attualmente fuori dal Gruppo FCA, per percorrere una strada autonoma e predisporsi a sfide sempre più ambiziose.

Rimane da capire chi potrebbe, eventualmente, ereditare la posizione di Felisa: un posto tanto importante quanto delicato da gestire, una figura chiave che sarebbe chiamata a confrontarsi con scelte difficili capaci di determinare il futuro di una Brand dal fascino e dalla storia inarrivabile.