Le dichiarazioni di Fernando Alonsoalla vigilia del suo compleanno, non sono piaciute a nessuno. Alla squadra ma soprattutto a Luca di Montezemolo. Che è stato durissimo. Come non lo era mai stato con nessuno dei suoi piloti da quando è al vertice della Ferrari. Ma la pazienza ha un limite anche per il numero uno della rossa: “A tutti i grandi campioni che hanno guidato per la Ferrari è sempre stato chiesto di anteporre gli interessi della squadra a quelli personali. Questo è il momento di rimanere calmi, evitare polemiche e dare con umiltà e determinazione il proprio contributo, stando vicino, in pista e fuori, alla squadra e ai suoi uomini”. 

Il numero uno rincara la dose: Non mi sta bene una Ferrari come quella che ho visto ieri in gara”. Sul sito della scuderia di Maranello si legge che ‘non è certo questo il momento di mettersi a discutere su chi sia responsabile di questa o quella decisione, anche perché tutto è possibile con nove Gran Premi ancora da disputare. Bisogna però serrare le fila, senza lasciarsi andare a sfoghi che, pur comprensibili nell’immediatezza di un risultato negativo, non giovano a nessuno’. Quando ieri Montezemolo ha chiamato il pilota spagnolo per gli auguri di compleanno gli ha tirato le orecchie. Sintomo di un logoramento nel rapporto tra il Cavallino e il suo pilota che ha avviato i primi contatti con la Red Bull,

Dopo aver ribadito chi comanda, Montezemolo (foto by InfoPhoto) ha colto l’occasione per attaccare anche la Pirelli, accusata di aver “contribuito ad alterare artificialmente i valori in campo”. Secondo la rossa l’introduzione delle nuove gomme non è stata certo favorevole alla F138.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI:

Divorzio in vista tra Alonso e la Ferrari

Mercato: Alonso verso la Red Bull?

GP Ungheria 2013: Hamilton si conferma re dell’Hungaroring

La classifica piloti e costruttori

Ecclestone incriminato per corruzione

GP Germania 2013: trionfa Vettel, il Nurburgring è suo

La gomma di Webber colpisce un cameraman! Il VIDEO!