Dopo Fiat anche Ferrari avrà la sede all’estero. E’ l’ipotesi lanciata da Bloomberg mentre è in corso il road show di Sergio Marchionne: il presidente della rossa – e ad di FCA – avrebbe fatto trapelare l’ipotesi che Maranello seguirà il percorso del Lingotto. Secondo la testata americana il Cavallino Rampante andrebbe a ripercorre le orme di FCA (e di Cnh) con la sede legale in Olanda, quella fiscale in Inghilterra e la quotazione alla Borsa di Wall Street oltre a quella di Piazza Affari.

Marchionne sta illustando ai banchieri americani i vantaggi del bond Fca da 2,5 miliardi di dollari che sarà emesso entro la fine del 2014 e la decisione dovrebbe essere presa nei prossimi mesi, prima dello spin off tra Ferrari e Fca. In ogni caso la scelta non dovrebbe avere ripercussioni sugli insediamenti produttivi della Ferrari che resterebbero a Maranello e tra le opzioni sul tavolo lanciate da Bloomberg resta anche quella della residenza fiscale in Italia. La fuga in Inghilterra per una delle icone del made in Italy è ovviamente legata alle minori imposte da pagare allo Stato: da un livello medio di tassazione sulle aziende italiane del 31,4 %, Ferrari beneficerebbe in Inghilterra dal 2015 del taglio della tassa sui profitti di impresa dal 21 al 20% deciso dal premier britannico Cameron.

Non sono mancate le prime reazioni polemiche, come quella del responsabile del Lavoro di Sel, Giorgio Airaudo: “Mentre Renzi abbassa i diritti dei lavoratori per attrarre investimenti stranieri che non si vedono, nel nostro paese gli ex grandi imprenditori con uno dei sui sponsor, Sergio Marchionne , appena arrivato alla guida del cavallino pensa subito a non pagare le tasse per la Ferrari in Italia”. Mercoledì 10 dicembre il Piazza Affari il titolo Fca è maglia nera e ha chiuso con una flessione del 6,62% mentre a Wall Street il titolo ha perso il 4,81%.

photo credit: Pablo Tenorio via photopin cc

LEGGI ANCHE

Ferrari si separa da FCA: sbarco in Borsa, la rossa apre ai tifosi

Ferrari: le prime immagini di Vettel in rosso

Vettel Ferrari 2015: a Fiorano un debutto incoraggiante

Vettel lascia la Red Bull: addio ufficiale e approdo in Ferrari

Marchionne contro Montezemolo: incontro a Maranello

F1 test Abu Dhabi 2014: Marciello impressiona “Ho spinto per Bianchi”