La Ferrari 488 Pista, che sarà presentata al Salone dell’Automobile di Ginevra del 2018, è il successore della serie speciale con motore V8 delle berlinette del Cavallino come: la 360 Challenge Stradale, 430 Scuderia e 458 Speciale, che hanno ricevuto il plauso della critica per le loro prestazioni e la maneggevolezza non diluita. La Ferrari 488 Pista segna un significativo passo in avanti rispetto alle serie speciali precedenti sia in termini di dinamica sportiva che di comparto tecnologico. Il nome è, infatti, un omaggio diretto all’eredità della Ferrari e delle sue partecipazioni agli sport motoristici.

Lo sviluppo della vettura si è dovuto direttamente dal coinvolgimento della società nel campionato FIA World Endurance – dove ha vinto cinque titoli Costruttori nella classe GTE nei sei anni successivi alla nascita della serie, conquistando 29 gare su 50 – e 25 anni di esperienza nella gestione della serie monomarca Ferrari Challenge. Le numerose soluzioni per il risparmio del peso della Ferrari 488 Pista, insieme al motore, alla dinamica del veicolo e agli sviluppi aerodinamici, derivano tutte dalle vetture da corsa Ferrari: la 488 GTE e la 488 Challenge. Il risultato è un’auto con una missione senza compromessi: offrire prestazioni da pista su strada e fuoristrada, anche nelle mani di piloti non professionisti. Rispetto alla 488 GTB, il nuovo modello pesa ben 90 kg in meno (1280 kg a secco) che, se combinato con il più grande aumento della potenza del motore per una vettura della serie speciale (+50 cv), si traduce in un nuovo punto di riferimento per la Ferrari V8 nella categoria auto super sportive.

Il suo motore è il V8 più potente nella storia della Ferrari ed è un’evoluzione estrema dell’unità turbo che ha vinto i titoli del premio International Engine of the Year sia nel 2016 sia nel 2017. Possiede 720 cv con la massima potenza specifica della sua categoria (185 cv/l) ed è ora più leggero, grazie alle soluzioni adottate dalla 488 Challenge, compresi i collettori di scarico Inconel e l’albero motore e il volano leggeri, ma anche grazie a caratteristiche quali bielle in titanio e plenum di aspirazione in fibra di carbonio. Le prestazioni che raggiunge questa vettura sono superlative: l’accelerazione da 0-100 km/h avviene in 2,8 secondi, mentre la velocità massima è di 340 km/h.