Di solito, quando si pensa alle aste di auto d’epoca, ci si riferisce ad eventi per nababbi che rilanciano a suon di milioni per accaparrarsi vetture del passato che hanno un futuro ancora più luminoso della loro grandiosa carriera.

Per questo, soprattutto quando si parla di Ferrari è lecito attendersi dei guadagni importanti, ma la 335 Sport Scaglietti che è stata oggetto di una vendita a Parigi, da Artcurial, ha superato tutte le più rosee aspettativa, divenendo l’auto più costosa battuta ad un’asta, perlomeno se si prende come riferimento di valuto l’euro.

Infatti, l’esemplare in questione è stato venduto per ben 32.075.200 euro, ed ha superato, soprattutto per il suo valore in euro, un’altra vettura d’eccezione del Cavallino Rampante: la mitica 250 GTO del 1962, che raggiunse il valore di 38.115.000 dollari nel 2014, quindi più degli attuali 35.711.359 dollari della 335 Sport Scaglietti.

L’auto battuta a Parigi è un’autentica vettura da collezione, visto che a Maranello ne hanno realizzate solamente 4 e che è stata guidata da un certo Stirling Moss con cui vinse il gran premio di Cuba nel lontano 1958. Nel suo palmares c’è anche un secondo posto nella Mille Miglia del 1957, l’ultima edizione della grande classica.

Si tratta di una sportiva nata come 315 S, ma trasformata in una 335 S, grazie ad un V12 da ben 4,1 litri da circa 400 CV che riusciva a spingerla fino alla stratosferica velocità (per i tempi) di 300 km/h. Di conseguenza, è possibile solo lontanamente intuire quanto sia stata difficile da condurre a limite.

Di sicuro, non sarà l’ultima Ferrari a finire sui giornali per via della sua quotazione, e presto potremo assistere ad un altro record, magari, con un’altra rossa carica di storia, che riuscirà ad ottenere una valutazione altrettanto importante.

Nel frattempo, vedremo quanto resisterà questo nuovo record in euro della Ferrari 335 Sport Scaglietti.