Una Ferrari 335 S “Scaglietti” del 1957 è prossima a diventare la fuoriserie più costosa di tutti i tempi. In occasione del Salone Retromobile, in programma nel weekend del 5 e 6 febbraio 2016 a Parigi, la celebre rossa sarà battuta all’asta con un valore stimato tra i 28 e i 32 milioni di euro.

La fiera transalpina è l’appuntamento che apre la stagione per tutti gli amanti delle vetture d’epoca e sul palcoscenico di Parigi non poteva mancare una celebre vettura da corsa come la Ferrari 335 S “Scaglietti”: il modello è una spider a due posti con carrozzeria in alluminio ed è uno dei soli 4 esemplari prodotti dall’azienda di Maranello tra il 1957 e il 1958: “Questo è il prezzo per una delle più belle Ferrari della storia - ha spiegato Matthieu Lamoure, direttore di Artcurial Motorcars, l’azienda che gestisce la vendita -. Sicuramente è la Ferrari più potente degli anni ’50 e il modello di maggior successo di quell’epoca, guidata da tutti i più grandi piloti. È un prezzo molto alto ma di certo in linea con la sua storia e i suoi record”.

La Ferrari 335 S esordì alla Mille Miglia del 1957, in cui sfortunatamente un esemplare causò il decesso di due piloti e di nove spettatori. Successivamente conquistò diverse altre gare durante la sua esistenza stabilendo, tra le altre cose, numerosi record tra cui il giro più veloce alla 24 Ore di Le Mans del 1957. Grazie al suo motore di 12 cilindri a V di oltre 4.0 di cilindrata, la Ferrari 335 S poteva raggiungere una velocità massima di 300 km/h: “È una Ferrariè il mito assoluto, il marchio più ricercato dai collezionisti - conclude Lamoure -. La macchina ha un motore e una carrozzeria progettati dai più grandi ingegneri della Ferrari e soprattutto, come si sa, le macchine da corsa sono le più care del mondo”.