Romano Fenati è un pilota di Moto3, considerato l’astro nascente del motociclismo italiano. Peccato che sia molto giovane e commetta dei piccoli errori di gioventù. L’ultimo potrebbe costargli la partecipazione al Gran Premio di Misano. Il motociclismo internazionale si sposta a Misano dove nel prossimo fine settimana si terrà una gara molto importante per tutti i tifosi italiani, i quali, però, rischiano di rimanere orfani di Fenati che, dopo un diverbio con un agente della guardia municipale di Ascoli Piceno, è stato portato al pronto soccorso.

Il 16enne di Ascoli Piceno, in ospedale, accusava un forte dolore al piede, accompagnato da un’accusa: mi ha investito un agente della Municipale. Il diverbio, secondo il pilota, sarebbe nato da un parcheggio imperfetto del pilota.

Al termine della discussione, l’agente sarebbe passato sul piede del pilota con la propria auto. Dal comando della polizia municipale, chiaramente, smentiscono questa versione dei fatti e raccontano di come Fenati, arrivato con la macchina davanti alla ferramenta di famiglia, abbia parcheggiato ostacolando le vetture dei vigili.

Secondo il comandante dei vigili, Fenati si sarebbe rivolto in modo sprezzante agli agenti, anche con una serie di improperi. Adesso, la vicenda, ancora tutta da chiarire, potrebbe costare al pilota, la partecipazione all’appuntamento di Misano.