La “guerra” dei prezzi tra le case automobilistiche a cui si è assistito negli ultimi tempi potrebbe presto finire. È questa una delle prime considerazioni conseguenti alla notizia secondo cui FCA modificherà al rialzo i propri listini a partire dal primo agosto.

Il gruppo automobilistico guidato da Sergio Marchionne ha organizzato una campagna pubblicitaria per anticipare al pubblico la decisione di apportare questo aumento dei prezzi, mentre nel comunicato ufficiale spiega ai clienti interessati all’acquisto di una nuova vettura di approfittare entro il 31 luglio delle offerte attualmente a disposizione presso la propria rete di vendita.

L’aumento dei listini Fiat-Chrysler riguarderà tutti i marchi FCA, quindi Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Abarth e Jeep, ma da ambienti vicini al costruttore non è stata specificata l’entità dei rialzi. Secondo indiscrezioni, sembra comunque che si tratterà di un aumento non indifferente.

A questo punto resta da capire se anche in questa occasione, come già avvenuto in passato, gli altri gruppi automobilistici seguiranno FCA adeguando a loro volta i loro listini. Se ciò avvenisse, si sancirebbe la fine delle offerte, talvolta molto convenienti, che hanno caratterizzato il mercato auto da diversi mesi a questa parte e che hanno avuto positive influenze sui dati di vendita.