Nuovi motori in arrivo nel gruppo FCA, unità che debutteranno prima in Brasile e poi nel Vecchio Continente. Il motivo è presto detto: saranno ospitate nel cofano della nuova Fiat Uno, che sarà realizzata per soddisfare le esigenze del mercato verdeoro. A tre ed a quattro cilindri, sono entrambe aspirati, con cilindrate ridotte.

Nello specifico, il FireFly 1.0 sarà a 3 cilindri, mentre il 1.3 a 4 cilindri, con potenze, rispettivamente, di 72 CV e 101 CV. Si tratta di motorizzazioni che, in Europa, potrebbero prendere il posto dei 1.2 e 1.4 da 69 CV e 95 CV attualmente in produzione. La coppia del piccolo 1.0 è di 102 Nm, mentre il 1.3 può contare su 134 Nm, e, in base a quanto è stato comunicato dagli uomini FCA, si tratta di Nm disponibili già dai bassi regimi.

Ne consegue che i consumi e le emissioni inquinanti saranno sicuramente contenuti, e, per il momento, non abbiamo dati specifici, ma presto sentiremo parlare di queste unità che potrebbero trovare spazio, come è facile intuire, su vetture dalle dimensioni contenute come la Fiat Panda, la Fiat 500, o la Lancia Ypsilon, ma non è da escludere un eventuale approdo sulla Tipo, dove attualmente è proposto anche il 1.4 da 95 CV.