In vista di Expo 2015, Milano svela un altro interessante progetto eco-sostenibile. Bosch e Fast Express hanno presentato ePony, il nuovo servizio di consegne pony express con Bosch eBike Systems, le biciclette a pedalata assistita dotate della tecnologia del colosso tedesco. A beneficiarne, a partire dal 4 dicembre, saranno le aziende clienti di Fast Express (244 in totale) che hanno la propria sede all’interno dell’Area C di Milano: “Fast Express è una realtà giovane, affidabile e dinamica dedita al servizio di pony express su Milano e hinterland con un forte orientamento al futuro - ha dichiarato Vito Felici, Direttore Esecutivo Fast Express -. Proprio per questo l’ad Massimo Lisanti ha investito nell’azienda e ha creduto fortemente nel progetto ePony. Per attivare il servizio abbiamo scelto Bosch, affidabile partner tecnologico, in virtù dei sistemi eBike proposti di ultima generazione”.

Express più conveniente grazie alle eBike

Le realtà coinvolte appartengono al mondo fashion (da Prada a Giorgio Armani), bancario-assicurativo (da Banca IPIBI a Generali, Sempione SIM) e al no profit come Fondazione Umberto Veronesi. Tutti i clienti potranno farne richiesta e in caso di successo, il servizio di consegna lettere, documenti, plichi e pacchi utilizzando bici a pedalata assistita, potrebbe estendersi in futuro oltre la zona a pedaggio. Anche perchè, durante i sei mesi di sperimentazione del servizio ePony a Milano, si sono registrati dati interessanti: tempi di consegna inferiori rispetto a quelli ottenuti utilizzando i motorini grazie alla eBike che permette di muoversi liberamente in città anche nelle situazioni più caotiche o nel traffico congestionato. Secondo il Rapporto Cittalia, la velocità media a Milano nel 2009 era di 22 km/h ma può scendere anche sotto i 10 km/h nelle ore di punta. Non rappresentano un problema, dunque, i 25 km/h di velocità massima raggiunti dall’eBike a zero emissioni. Senza contare l’assenza di costi relativi al carburante, all’assicurazione e alla manutenzione previsti per il classico servizio pony express in motorino. Tradotto: le aziende che aderiscono al servizio beneficeranno di una riduzione dei costi fino al 30%.

Obiettivo sostituire le consegne con mezzi a motore

Saranno due i modelli di eBike disponibili inizialmente per questo servizio e l’obiettivo è percorrere 33.000 chilometri nel 2015 nell’Area C di Milano, sostituendo le consegne fatte fino a questo momento con moto, auto e furgoni. Per il progetto Bosch, leader mondiale nei sistemi a pedalata assistita, mette a disposizione il prodotto più collaudato: Classic +, 250 W di potenza e una coppia fino a 50 Nm grazie a una batteria agli ioni di litio da 36 V composta da 40 celle e dal peso complessivo di 2,5 kg. Il sistema gode di una tecnologia all’avanguardia che deriva dalle competenze e dal know-how nel settore Automotive: 1.000 controlli al secondo e 4 modalità di assistenza per una pedalata fluida e un supporto naturale. In modalità ECO si può arrivare fino a 150 km di percorrenza, quanto basta per una giornata di consegne. E con la nuova Active Line l’autonomia aumenterà fino a 180 km e la velocità raggiungibile toccherà i 45 km/h.

Bosch per l’ambiente e la pedalata assistita

Sono oltre 50 i produttori di biciclette a livello internazionale che hanno scelto Bosch e non a caso presto si potrebbe aggiungere un terzo modello di eBike per i fattorini di Fast Express: “L’adesione a questo progetto è l’espressione di una scelta coerente con l’impegno di Bosch a favore dell’ambiente e della salvaguardia delle risorse, nonché dell’attenzione che alle tematiche legate alla mobilità sostenibile - ha dichiarato Romolo Biondi, Direttore Vendite e Cross Selling Coordinator di Bosch -. Il vantaggio per l’ambiente è l’assenza di emissioni nocive e di inquinamento acustico, mentre, dal punto di vista economico, si concretizza nella riduzione dalla dipendenza e dall’approvvigionamento di carburanti”. Tra i clienti che hanno già aderito al progetto non potevano mancare Fai e Klima hotel, albergo totalmente green vicino nei pressi della Fiera di Milano. L’obiettivo è sensibilizzare le aziende all’utilizzo di veicoli ecologici, per una mobilità a basso impatto ambientale contribuendo a una Milano più pulita e a misura d’uomo. Cambia anche l’idea stessa di due ruote a pedalata assistita: non solo un attrezzo sportivo da utilizzare nel tempo libero, ma una soluzione ideale per la mobilità di tutti i giorni in ambito lavorativo e migliorare i flussi di traffico in vista di Expo 2015.

LEGGI ANCHE

Ride the Way app: da Bosch passione e sicurezza per i motociclisti…

Ride the Safety Day by Bosch

Sistemi di sicurezza Bosch per le nuove Jeep