L’estate è densa di appuntamenti per la Formula 1, per il moto GP ma anche per le serie minori. A Brno infatti si sono confrontante anche le 125 (per fare un esempio) e in Olanda c’è stato spazio per la Formula 3. In realtà non è una competizione spot ma un grande classico. Stiamo parlano del Master di Formula 3 che quest’anno si è tenuto sulla pista di Zandvoort in Olanda.

Al via si sapeva soltanto che Marco Wittmann avrebbe dovuto vincere per mettere in crisi il primato di Merhi.

In verità un incidente in partenza ha condizionato il risultato finale della gara senza intaccare la classifica del Fia F.3 Trophy.

In pratica sulla griglia di partenza erano pronti a scattare due piloti della Prema Racing, Roberto Merhi e Daniel Juncadella. Dietro di loro c’era Felix Rosenqvist a tentare l’assalto.

Il pilota svedese, a soli ventanni, si è imposto nel Master di Formula 3 con una gara che anche stando alle sue dichiarazioni, non è stata di certo “la più faticosa”.

In effetti quel che è successo è una collisione, proprio appena dopo la partenza tra i due Prema Racing. Di questo incidente ha approfittato Rosenqvist che si è portato al comando durante il primo giro ed ha mantenuto la posizione fino all’ultimo giro.

In più Merhi che ha concluso la gara, è stato poi squalificato perchè i giudici l’hanno ritenuto la causa principale dell’incidente.