Lewis Hamilton corona nel migliore dei modi il weekend perfetto. L’inglese della Mercedes si conferma indiscusso principe dell’Ungheria andando a cogliere il quarto successo sul circuito dell’Hungaroring, il primo della stagione e il 22esimo della sua carriera. Una supremazia legittimata dalla perfetta strategia della casa di Stoccarda e già manifestata nelle qualifiche del sabato con la terza pole consecutiva.

Un abisso dietro a Hamilton: la seconda piazza va a un fantastico Kimi Raikkonen, autore di un fantastico podio dopo aver difeso a denti stretti la posizione dall’attacco di Sebastian Vettel, terzo nonostante il disperato tentativo di sorpasso su Iceman negli ultimi giri. Un rischio grosso per il campione del mondo nello stesso punto in cui è andato in scena lo splendido sorpasso del combattivo Grosjean su Massa.

Sul torrido circuito magiaro non va oltre la quarta piazza l’altra Red Bull di Mark Webber mentre c’è un po’ di delusione per il quinto posto di Fernando Alonso: il ferrarista, che ha mantenuto la posizione di partenza, è riuscito a tenere alle spalle la Lotus di Romain Grosjean e la McLaren di Jenson Button. Pochi punti anche per l’altra Ferrari di Felipe Massa, ottavo. Fuori Nico Rosberg.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI:

F1 Ungheria 2013: Hamilton firma la pole numero 30

Libere: la Ferrari tallonava la Red Bull

Ecclestone incriminato per corruzione

GP Germania: Vettel vince in casa

La classifica piloti e costruttori

La gomma di Webber colpisce un cameraman! Il VIDEO!

Pirelli resta fornitore unico di gomme

Mercedes gate: una dolce carezza della Fia