Il GP del Giappone riserva, finalmente, una sorpresa almeno in qualifica. Mark Webber batte Sebastian Vettel e conquista la pole position a Suzuka, la prima della stagione. Dopo un 14-0 che non lascia spazio a commenti l’australiano riesce a rifarsi nella sua ultima apparizione sul tracciato nipponico. In gara, però, sarò difficile ripetere l’impresa considerando anche che il campione del mondo ha ottenuto la seconda piazza senza l’ausilio del Kers.

La Red Bull si conferma ancora una volta imbattibile: Hamilton va vicino a Vettel e chiude terzo, non abbastanza per impensierire la casa austriaca. Ottimo quarto posto per la conferma Grosjean mentre la prima Ferrari è quella di Felipe Massa che precede Nico Rosberg. L’omonimo (solo di nome) Hulkenberg ripete l’ottima prova del GP di Corea e chiude al settimo posto davanti a un abbacchiato Fernando Alonso che paga a caro prezzo un errore nel giro lanciato del Q3. Dietro l’asturiano un attardato Kimi Raikkonen e Jenson Button. Domenica, alle 8 italiane, una gara che ha ben poco da dire per la classifica.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI

La F1 piange Maria de Villota 

Tutte le FOTO del GP di Corea

La classifica piloti e costruttori