Si aspettava una lotta tra Ferrari e Red Bull, invece le qualifiche del Gran Premio di Spagna (qui gli orari della corsa di Barcellona) vengono monopolizzate dalle Mercedes. Le Frecce d’argento conquistano la prima fila con Nico Rosberg (foto by InfoPhoto) che conquista la pole con il tempo di 1’20″718. Nel Q3 il tedesco della Mercedes precede di due decimi il compagno di squadra Lewis Hamilton, che aveva dominato sia la Q1 che la Q2, e bissa la partenza al palo ottenuta in Bahrein.

In terza posizione il campione del mondo Sebastian Vettel, a 336 millesimi di distanza dal pole-man: una prestazione deludente anche per lo stesso campione del mondo il cui volto in sala stampa dice tutto. Dietro di lui Kimi Raikkonen: il finlandese, velocissimo in mattinata, non riesce a piazzare la zampata nell’ultima manche di qualifiche.

Quanto basta, però, per mettersi dietro le due Ferrari, a circa mezzo secondo da Rosberg, con Fernando Alonso che precede (di un solo millesimo) Felipe Massa, sotto investigazione per un presunto disturbo a Webber durante il Q2. L’australiano della Red Bull partirà dall’ottava casella, dietro a Grosjean. Tra il francese della Lotus e Hamilton ci sono poco più di tre decimi, un segnale che fa pensare a una gara molto equilibrata e in cui può davvero succedere di tutto.

LINK UTILI

Alonso denunciato per aggressione, spunta una foto