C’è una frase che può riassumere la gara di Barcellona fatta da Lewis Hamilton:“Non posso andare più lento di così” ha detto il pilota inglese al suo ingegnere quando si ritrova nella morsa delle due Williams. Partenza e passo-gara Hamilton si è trovato subito nelle posizione di rincalzo: “Ho fatto tutto il possibile per preservare le gomme, ma mi morivano sotto ed ero lento, non so perché. Le corse sono così”.

Gli fa eco Nico Rosberg: “Non è bello partire primo e finire dietro. Ero convinto dopo il primo stint di poter controllare tutto bene e magari anche vincere. Ma poi si è visto che gli altri andavano molto più veloci di me. Piano piano ho mollato, ho lasciato passare gli avversari e certo non è stato bello”. Il pilota tedesco teme anche per la prossima gara di Monaco: “Anche se partiremo primi non penso riusciremo a stare davanti con questa velocità”.

Nonostante l’ottimo secondo posto, Kimi Raikkonen (foto by InfoPhoto) fatica a sorridere: “Sono qui soltanto per fare le corse nel miglior modo possibile, vogliamo vincere ed è deludente arrivare secondi, ma a volte dobbiamo accontentarci. Non mi interessa se la gente non lo riconosce, noi facciamo il nostro lavoro e siamo felici di come sta andando e cercheremo di ottenere il grande obiettivo alla fine”. Poi finalmente ammette: “E’ stato un buon risultato quello di oggi, ma vincere la corsa aiuta a vincere il campionato, e se ti accontenti solo del secondo posto alla fine non ti basterà. E chiaramente noi cerchiamo di migliorare”. 

Sebastian Vettel è moderatamente contento ma ammette l’errore della Red Bull: “Siamo rimasti troppo a lungo su una strategia di tre pit-stop, solo verso la fine ci siamo resi conto che non avremmo mai potuto farcela”. Alla fine, però, prevale il bicchiere mezzo pieno: “Penso che si possa essere soddisfatti del quarto posto, non potrebbe essere diversamente. Le prime tre macchine erano un po’ troppo veloci per noi oggi, ma soprattutto sono stati più bravi a salvaguardare le gomme. Credo che la macchina sia realmente competitiva, ma dobbiamo trovare la soluzione giusta per farle durare di più”.

LINK UTILI

GP Spagna: spettacolo Ferrari a Barcellona

Qualifiche: prima fila tutta Mercedes

Alonso diceva: “La gara è la nostra forza”

Alonso denunciato per aggressione, spunta una foto