Il triplete, come quello di Mourinho. Da grande tifoso di calcio, Sebastian Vettel ha intenzione di seguire la strada tracciata dal Bayern Monaco e dal Borussia Dortmund: i due club di Bundesliga hanno eliminato Barcellona e Real Madrid nelle semifinali di Champions League e il campione del mondo ora sogna di imporsi nel GP di Spagna di F1 battendo un’altra icona spagnola nel mondo, quella di Fernando Alonso.

“Una vittoria sarebbe bella” ha detto il pilota della Red Bull (foto by InfoPhoto), grande tifoso dell’Eintracht Francoforte. L’ambizione è di portare sul 3-0 il risultato tra Germania e Spagna. E proprio in terra iberica, prima gara della stagione in Europa, Vettel detiene un record leggermente migliore rispetto al rivale della Ferrari. Entrambi hanno vinto una volta a Barcellona, ma il tedesco vanta due vittorie a Valencia, mentre Alonso solo una.

“Il mio ricordo più bello del Gran Premio di Spagna è la mia vittoria nel 2011. E’ stata una gara lunga e gli ultimi 20-30 giri avevo una grande pressione da parte di Lewis Hamilton. Non ho avuto il Kers per difendere la mia posizione ed è stato un enorme sollievo e una grande soddisfazione essere davanti a tutti al traguardo”.