Finite le vacanze per quanto riguarda il circuito della F1 da venerdì 22 agosto si torna in pista per il GP del Belgio sul tracciato di Spa con auto e piloti che sono già giunti nella località fiamminga e stanno scaldando i motori in vista del dodicesimo gran premio stagionale. Dopo una prima parte di campionato stradominata dalla Mercedes, il GP d’Ungheria aveva mostrato incoraggianti segnali di ripresa sul fronte della concorrenza Red Bull e Ferrari con Ricciardo e Alonso (foto: Facebook), rispettivamente primo e secondo qualificato allo Hungaroring, che un po’ stanchi del predominio da parte della Casa della Stella, hanno mostrato finalmente unghie e denti e si sono riconquistati quel “posto al sole” di cui andavano a caccia dall’inizio della stagione. Ci sono poi altri grandi delusi in cerca di riscatto che potrebbero dare una svolta al loro campionato mondiale, piloti come Vettel e Massa che finora hanno deluso ma non hanno nessuna intenzione di continuare su questa linea.

Ad ogni appuntamento Leonardo.it verrà incontro a tutti gli appassionati che potranno consultare gli orari in cui andranno in onda le sessioni di prove libere, le qualifiche e la gara. La copertura del Mondiale è fornita anche nel 2014 da Sky che dallo scorso anno detiene i diritti televisivi del campionato. Alla Rai, a seguito del rinnovato accordo con la tv di Murdoch (sulla scia di quanto già accaduto nella stagione 2013), restano confermati i nove GP in chiaro mentre i restanti saranno trasmessi in differita. Il GP del Belgionon sarà trasmesso in chiaro ma grazie a Leonardo.it potrete seguire la Diretta Live del Gran Premio. Semaforo verde domenica alle 14.

Il programma del 11° GP stagionale:

Venerdì 22-08-2014
Prime libere 10:00
Seconde libere 14:00

Sabato 23-08-2014
Terze libere 11:00
Qualifiche 14:00

Domenica 24-08-2014
Gara 14:00

LEGGI ANCHE

Marco Mattiacci Ferrari: promessa social “Adotteremo strategie aggressive”

Intervista più veloce di sempre: un esilarante Hamilton-Corden in auto

Max Verstappen Formula 1: “Paura dei GP? Più pericolosa la bici in città”