Mentre la situazione di Jules Bianchi è ancora stazionaria il circo della F1 non si ferma, anzi con Sochi – circuito inedito nella stessa località delle ultime Olimpiadi Invernali – rilancia aumentando l’interesse intorno a un campionato mondiale che sta volgendo al termine con il rush finale nella sfida sempre più serrata al titolo tra i piloti della Mercedes Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Nel primo GP di Russia della storia della F1, atteso dal vecchio progetto che prevedeva d’includere una tappa russa nel Campionato Mondiale di F1 risalente al 1983, Hamilton potrebbe approfittare dl momento magico per incrementare il vantaggio sul collega rivale di scuderia. Rosberg al contrario sa bene di dover contrastare la volata del britannico. La battaglia per il titolo potrebbe ancora includere Ricciardo finché l’aritmetica non giunge ad escluderlo, ma per l’andamento stagionale c’è ormai una certa consapevolezza del fatto che ogni pilota che non faccia parte delle Frecce d’Argento sia destinato a recitare il ruolo di comprimario. pur tuttavia, la “verginità” del circuito russo potrebbe riservare belle sorprese.

Il programma del 16° GP stagionale

Venerdì 10-10-2014
Prove 1: 08:00
Prove 2: 12:00

Sabato 11-10-2014
Prove 3: 10:00
Qualifiche: 13:00

Domenica 12-10-2014
Gara: 13:00

Ad ogni appuntamento Leonardo.it verrà incontro a tutti gli appassionati che potranno consultare gli orari in cui andranno in onda le sessioni di prove libere, le qualifiche e la gara. La copertura del Mondiale è fornita anche nel 2014 da Sky che dallo scorso anno detiene i diritti televisivi del campionato. Alla Rai, a seguito del rinnovato accordo con la tv di Murdoch (sulla scia di quanto già accaduto nella stagione 2013), restano confermati i nove GP in chiaro mentre i restanti saranno trasmessi in differita. Il GP di Russia non sarà trasmesso in chiaro.

LEGGI ANCHE

Alonso alla McLaren: per Niki Lauda c’è già la firma

Andrea De Cesaris morto: un incidente stradale porta via l’ex pilota di Formula 1

Formula 1 classifica piloti e costruttori 2014: la situazione dopo il GP del Giappone