Sebastian Vettel si gode la volata verso il poker iridato e dopo il dominio di Singapore prova a raccontare che sia stata una gara difficile: “Fisicamente è stata dura per tutti, siamo bagnati non solo per lo champagne…E’ una bella pista, una bellissima soddisfazione vincere qui. Sono messo bene, non sto pensando al Mondiale ma sto apprezzando i singoli momenti, la macchina è fantastica e tutto questo non accade per caso. Ci sono molte persone che lavorano tantissimo per andare veloci. E’ un piacere guidare questa macchina”.

Della stessa idea difficilmente sarà  Fernando Alonso: “Loro sono stati velocissimi e noi non avendo lo stesso passo abbiamo dovuto inventarci qualcosa di diverso e ci siamo riusciti. Abbiamo fatto una bella partenza seguendo anche una strategia diversa ed è andata bene perché abbiamo rischiato tanto cambiando un solo set di gomme. E’ un podio fantastico che ha il sapore di una vittoria per noi. La macchina ha spinto, tutti abbiamo spinto. Vettel però era troppo veloce e dobbiamo ancora recuperare il gap”.

Stefano Domenicali fa i complimenti al vincitore e si affida alla (mala)sorte: “Vettel ha condotto una grande gara dall’inizio alla fine. Noi abbiamo fatto una grande gara. Per il futuro più prossimo mai dire mai perché quello che è successo oggi a Webber potrebbe succedere anche a Vettel già dalla prossima gara”. Non rimane che affidarsi a questo.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI:

GP Singapore 2013: marziano Vettel, Alonso primo tra gli umani

Qualifiche: quinta pole stagionale per Vettel

Dall’Inghilterra: Alonso tornerà alla McLaren

Raikkonen alla rossa per proteggersi da Alonso