LA CLASSIFICA DEL MONDIALE AGGIORNATA 

L’ORDINE D’ARRIVO 

IL REPORT DEL GP

IL VIDEO DELL’INCIDENTE DI RAIKKONEN

BANDIERA A SCACCHI! VINCE HAMILTON DAVANTI A BOTTAS, RICCIARDO, BUTTON E VETTEL. Sesto Alonso

51/52 - Ultimo giro Button ci prova ma sarà dura raggiungere la Red Bull.

50/52 - Button sente profumo di podio perchè Ricciardo ha le gomme (medie) usurate dopo una sola sosta. Il distacco tra i due è di oltre tre secondi. Vedremo se la McLaren ce la farà.

49/52 -  Alonso ora vorrebbe indietro la posizione perchè il tedesco avrebbe usato il DRS dove non si potrebbe. Nel dopo-gara ce ne saranno delle belle.

47/52 - Dopo un altro duello fantastico, Vettel la spunta su Alonso che ha venduto carissima la pelle.

45/52 - Il duello tra Alonso e Vetel si è trasformata in una richiesta di penalizzazione da ambo le parti che si accusano di reciproche scorrettezze in pista. Ne beneficia lo spettacolo!

43/52 – CHE ALONSO! Stringe i denti e rispedisce al mittente gli attacchi di Vettel!

42/52 - Hamilton cambia ancora gomme ma non ha problemi di gestire il vantaggio vista la distanza dei suoi avversari.

40/52 - Alonso tiene dietro il campione del mondo che fatica a trovare un varco: remake un duello epico degli ultimi anni.

38/52 - Vettel ci prova ma Alonso incrocia la traiettoria e difende la propria posizione. Spettacolo tra due grandi piloti.

37/52 - Si preannuncia un gran duello tra Red Bull e Ferrari: Vettel non molla la sica di Alonso.

35/52 - Gran sorpasso all’esterno di Alonso su Vettel: l’asturiano ora è quinto.

34/52 - Vettel rientra ai box: 3 secondi la sua sosta, quanto basta per rientrare davanti ad Alonso. Gran bagarre tra i due campioni ora.

33/52 - Si ferma Bottas: il finlandese rientra in terza posizione dietro a Vettel che dovrà ancora fermarsi ai box.

32/52 - Hamilton ora al comando ha la strada spianata per il successo. Vantaggio di 24 secondi su Bottas, segue Vettel.

30/52 - CROLLA IL CAMBIO DI ROSBERG! Hamilton al comando, il tedesco perde posizioni e si ritira fermandosi sull’erba senza riuscire a prendere la via dei box. E’ rimasto in sesta marcia.

29/52 - LA CLASSIFICA: Rosberg, Hamilton, Bottas, Button, Vettel, Magnussen, Ricciardo, Hulkenberg, Alonso. Sosta anche per Magnussen.

27/52 – Nonostante le gomme hard, Hamilton ha piazzato il giro record guadagnando su Raikkonen. Alonso nel frattempo ha scontato la sua penalità durante il cambio gomme. La soluzione migliore per perdere meno tempo possibile. L’asturiano è rientrato ora con gomme medie ma ha ricevuto la bandiera bianconera, l’avvertimento per aver superato i limiti della pista in uscita dalla curva che immette sul rettifilo dei box.

25/52 - Hamilton rientra ai box: più lenta la sosta dell’inglese che rientra cinque secondi dietro il compagno di squadra.

23/52 - Dai box Mercedes fanno sapere a Rosberg che stanno indagando ma il tedesco intanto piazza il giro più veloce.

21/52 – Problemi al cambio per Rosberg: vedremo come si comporterà il tedesco.

20/52 - Alonso duella con Button: vedremo se l’asturiano riuscirà a sorpassare anche l’altra McLaren.

19/52 - Rosberg rientra i box. Hamilton in testa, il tedesco rientra al secondo posto davanti a Bottas. Impressionante lo strapotere delle Mercedes.

17/52 – Bottas strepitoso: si beve anche Button ed è terzo. Sorpasso magistrale all’esterno.

16/52 – La Ferrari è quinta: Alonso supera la McLaren.

15/52 - Alonso ora ha nel mirino Magnussen ma a breve dovrà scontare la sua penalità.

14/52 – Meglio di Alonso sta facendo Bottas: la sua Williams ora è quarta dopo aver superato Magnussen. Che rimonta per il finlandese!

13/52 - Deciso uno stop&go di cinque secondi per Alonso per la precedente partenza irregolare. Peccato per il ferrarista, autore di un’ottima gara finora.

12/52 - Vettel ha già fatto la sua sosta mentre ora rientra ai box Ericcson per un problema alla sospensione sinistra. Ritiro per il pilota Caterham.

11/52 – Le Mercedes guadagnano un secondo a giro su Button. Ancora una volta sarà una sfida interna nella casa di Stoccarda.

10/52 – Contatto Gutierrez-Maldonado: il pilota della Lotus rimane in pista mentre Gutierrez ha la sospensione anteriore destra rovinata ed è costretto a parcheggiare sulla sabbia la propria Sauber.

9/52 - Fatica Hamilton a tenere il ritmo di Rosberg.

8/52 – Ora Alonso va a caccia di Hulkenberg e lo “fuma” all’esterno. Meraviglioso! Il prossimo davanti a lui è Bottas anche se il gap è di tre secondi e mezzoi.

6/52 - Alonso supera Kvyat e nel giro di poche curve sorpassa anche Ricciardo che stava battagliando con Hulkenberg. Che pilota l’asturiano!

5/52 - Rosberg ha già 5 secondi di vantaggio su Hamilton mentre Alonso ha già recuperato sino al decimo posto e ora ha nel mirino Kvyat.

4/25 - Hamilton, in un solo giro, si sbarazza delle McLaren: prima Magnussen poi Button lasciano spazio alla Mercedes del padrone di casa.

3/25 - Ripartiti ufficialmente i piloti! Classifica: ROSBERG, BUTTON, MAGNUSSEN, HAMILTON, VETTEL

15:07 Red Bull con gomme dure, scelta fatta anche da Grosjean, Vergne e Perez. Vedremo se pagherà

15:05 Tutto pronto per la nuova partenza! Via al giro di ricognizione bis

14:50 Sistemato il guard-rail. La nuova partenza è prevista per le 15:05 italiane.

14:35 I vari replay della partenza mostrano che Alonso è partito con mezza macchina avanti ed è sotto investigazione da parte dei commissari gara. Intanto Raikkonen sembra non avere grossi problemi: si parla solo di un infortunio, ancora da capire l’entità, alla caviglia destra.

14:30 Siamo ancora regime di bandiera rossa: un altro quarto d’ora di attesa prima della nuova partenza. Aumenta, di conseguenza, il rischio pioggia.

14:15 Prima di ripartire va riparato il guard-rail, sfondato dall’urto della Ferrari. Aggiornamento tra 15 minuti.

14:10 MASSA RINUNCIA! I danni alla sua monoposto sono troppo estesi. Il brasiliano torna mestamente ai box mentre Raikkonen è stato trasportato al centro medico per controlli. Le sue condizioni non sono parse serie, Kimi deve ringraziare le barriere protettive: l’urto è stato violentissimo.

SI RIPETE LA PROCEDURA DI PARTENZA DIETRO ALLA SAFETY CAR! Massa si è riallineato ma il muso della sua Williams è danneggiato. Niente da fare ovviamente per Raikkonen che incassa un altro zero in quest stagione.

Dal replay si evince che Kimi è andato in testacoda accelerando in modo eccessivo su un tratto non gommato perdendo aderenza anche per via di uno “scalino” prima della pista. La manovra lo ha portato a sbattere violentemente contro le barriere e il successivo rimbalzo lo ha portato in pista con Massa che lo ha toccato nel tentativo di evitarlo. Il 200esimo GP del paulista non inizia nel migliore dei modi.

1/52 INCIDENTE TRA RAIKKONEN E MASSA! Distrutta la macchina del ferrarista mentre il brasiliano guadagna la via dei box senza la gomma posteriore sinistra. Probabile un tocco violento tra i due!

PARTITI! Rosberg davanti a Button e Magnussen, Hamilton precede Vettel!

Giro di ricognizione al via. Tutto pronto per la partenza!

Alonso e Raikkonen hanno montato le gomme dure. Sono gli unici piloti a montarle.

La pista è asciutta ma le nuvole restano minacciose. Attesa pioggia per le ore 16 locali

Le disastrose qualifiche hanno condannato la Ferrari alle posizioni di rincalzo (QUI I DETTAGLI)

Se il GP inglese pare una sfida tutta Mercedes tra il pilota di casa Hamilton e il suo compagno Rosberg non sono da sottovalutare le Williams, reduci da un convincente GP d’Austria e il mai domo Fernando Alonso, che a Silverstone ha vinto nel 2011 con la Ferrari. Chissà come reagirà la Red Bull dopo la disfatta casalinga a Zeltweg.

A proposito di gomme, lo scorso anno ci fu il caso (cui seguirono numerose polemiche) dello ‘scoppio gomme in pista’ (QUI I DETTAGLI)

Silverstone è una pista molto critica per le gomme per via di un asfalto abrasivo sottoposte a una forza trasversale notevole data la presenza di curvoni veloci e il conseguente carico aerodinamico che i team sono soliti usare sulle monoposto. Per contro i freni si usano solo l’8% durante un giro.

Numero di curve: 18
Primo Gran Premio disputato: 1950
Lunghezza del circuito: 5.891 km
Numero di curve: 18
Senso di marcia: orario
Numero di giri: 52
Distanza di gara: 306.198 km
Giro record: 1’33″401 – M Webber (2013)

Qualche dettaglio sul circuito di Silverstone
Nasce dall’unione di tre piste di un aeroporto della Seconda Guerra Mondiale, ha ospitato la prima gara della Formula 1 moderna e non è mai uscito dal calendario. Ha subito numerosi restyling nel corso degli anni (l’ultimo nel 2010) che hanno aumentato il numero di curve ma il tracciato resta piuttosto veloce e ricco d’insidie il layout di un circuito molto veloce ed insidioso.

E’ scattato il conto alla rovescia per il nono Gran Premio della stagione di Formula 1 in programma sul tracciato di Silverstone. Il GP d’Inghilterra sarà visibile in esclusiva solo su Sky o in streaming ma Leonardo.it ve lo racconterà in diretta giro per giro. Appuntamento dalle 13:55!

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LEGGI ANCHE

Susie Wolff: una donna nel circus 22 anni dopo

La F1 lascia Monza: la minaccia di Ecclestone è solo una corsa al rialzo

Ferrari: il peggior avvio di stagione da quando c’è Alonso

Gli stipendi dei piloti di Formula 1

Paddock girls: fotogallery delle bellezze del circus

Albo d’oro F1: tutti i campioni del mondo