La Formula 1 è uno sport molto complesso dove in gioco ci sono sia il talento dei piloti al volante, sia la loro capacità di attirare sponsor, sia le regole un po’ anomale che governano il mercato dei piloti. Può capitare così che da un giorno all’altro si perda una monoposto, ma i fan non dimenticano chi li ha emozionati. 

I tre grandi silurati della stagione 2012 della Formula 1 sono Alguersuari e Buemi che sono stati entrambi estromessi dalla “formazione ufficiale” della Toro Rosso e ovviamente Trulli che ha dovuto lasciare il suo posto in Caterham a Vitaly Petrov.

Durante i test di Montmelò la tifoseria spagnola si è fatta sentire. Applausi per Alonso, chiaramente, ma anche un incoraggiamento forte per Alguersuari. Gli aficionados di questo pilota hanno esposto uno striscione sugli spalti.

Il pilota ha ribadito che il suo è soltanto un arrivederci. In fondo ha 21 anni, non ha disatteso le aspettative della squadra portando a casa anche tre record con la macchina che aveva a disposizione. E poi la tenera età dovrebbe essere un incentivo ad investire sul suo talento.

Trulli approfitta delle interviste relative al suo “licenziamento” ricordando che tra il 2005 e il 2008 aveva avuto l’occasione di entrare in Ferrari ma aveva poi rifiutato l’invito ad entrare a far parte della scuderia di Maranello.

Buemi come Alguersuari ha dovuto lasciare spazio a Ricciardo e Vergne ma l’ha presa con filosofia. Per lui la Formula 1 è un mondo pieno di opportunità.