Dopo il deludente quinto posto nel GP del Belgio, vinto dal suo compagno di squadra Ricciardo, Sebastian Vettel è volato alla volta di Sochi per testare il nuovo autodromo che ospiterà il primo Gran Premio di Russia di Formula 1 del 12 ottobre prossimo. Il pilota di Infiniti Red Bull Racing ha raggiunto il Mar Nero direttamente da Spa Francorchamps e, dopo una visita della sede, ha completato diversi giri di pista ad alta velocità a bordo di una Infiniti Q50 in versione ibrida.

Vettel ha condiviso l’esperienza con l’ex pilota del circus David Coulthard, che ha guidato nel circuito ospitando a bordo VIP e giornalisti: “E’ fantastico tornare a Sochi in un contesto completamente trasformato dalla mia ultima visita quando era ancora un cantiere in costruzione - ha dichiarato il quattro volte iridato -. Dopo aver percorso l’intero circuito per la prima volta confermo che si tratta di una struttura davvero interessante che offre un buon mix di curve ad alta velocità e sezioni tecniche: sicuramente una sfida strepitosa da affrontare a bordo di una monoposto e non vedo l’ora di tornarci ad ottobre”.

Il circuito è stato progettato dal noto architetto di Formula Uno, Hermann Tilke, ospita 19 curve su 5.8 km e ospiterà il sedicesimo appuntamento del Mondiale. Vettel era già stato a Sochi ad aprile 2013 quando il circuito era ancora in fase di costruzione. Da allora il complesso ha ospitato i Giochi Olimpici Invernali e ora attende il circus nonostante le polemiche che tengono banco per la controversa situazione politica tra Mosca e l’Ucraina (QUI LE ULTIME NOTIZIE). La malese Petronas, sponsor della Mercedes, non vorrebbe correre in territorio russo dopo l’abbattimento del jet Malaysian Airlines.

LEGGI ANCHE

Hannah Prater: le foto della fidanzata di Sebastian Vettel

Stipendi piloti Formula 1 2014: Alonso e Hamilton paperoni 

Vettel alla Ferrari 2015: il campione del mondo apre a Maranello