Si è aperta ufficialmente la tre giorni di Monza per il GP d’Italia di Formula 1. A firmare il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere è stato Nico Rosberg. Il pilota tedesco della Mercedes ha messo a segno il crono di 1’26″225 ma non è riuscito a migliorare il tempo del compagno di squadra Lewis Hamilton, che in mattinata aveva fatto segnare 1’26″187. L’inglese ha effettuato solo 16 giri nel pomeriggio a causa di un problema elettronico ma riuscendo comunque ad arrivare a 61 millesimi di ritardo da Rosberg.

I favori per la pole position restano i due alfieri della casa di Stoccarda, reduci dalla lite di Spa. La sorpresa la regala Kimi Raikkonen, terzo a solo un decimo di ritardo dal battistrada. Dietro ad Iceman si piazza l’altra Ferrari di Fernando Alonso che però incassa oltre tre decimi di ritardo. Quinto posto per Valtteri Bottas sulla Williams, seguito da Jenson Button su McLaren e dalla prima Red Bull di Sebastian Vettel. Solo decimo Ricciardo, apparso un po’ indietro a Monza con la monoposto campione del mondo. Prima di lui anche Magnussen e Felipe Massa.

Foto Facebook MERCEDES AMG PETRONAS

LEGGI ANCHE

F1 Monza 2014 eventi: tutte le attività per il GP d’Italia

I prezzi del GP d’Italia

Formula 1 lascia Monza: la minaccia di Ecclestone è un bluff?