Bandiera a scacchi con Rosberg che va a prendersi il quinto Gran premio della carriera. Vittoria dunque per Rosberg! Questa la classifica finale della gara: Rosberg, Hamilton, Ricciardo, Alonso, Hulkenberg, Button, Magnussen.

78/78 - Ultimo giro con Raikkonen che fa il giro veloce con gomme nuove alla disperata ricerca di una posizione utile per i punti, mentre Rosberg naviga tranquillo verso il traguardo quando mancano pochi metri.

77/78 - Hamilton deve tenere la posizione su Ricciardo che tenta di mettergli pressione respirandogli sul collo quando mancano solo 2 giri al termine della gara.

76/78 - La sfortuna regna sovrana per la Ferrari di Raikkonen, costretto nuovamente ai box dal contatto con Magnussen.

73-75/78 - Ricciardo ha praticamente preso Hamilton mentre mancano 5 giri al termine e Button sorpassa Magnussen, che a sua volta da doppiato fa passare Hamilton e poi Ricciardo, poi c’è un contatto tra Raikkonen e lo stesso Magnussen.

71-72/78 - Ricciardo sta spingendo al massimo approfittando del problema di Hamilton, mentre Alonso gira molto più lentamente del pilota della Red Bull.

69-70/78 - Avviati dal team-radio del problema di Hamilton, Ricciardo e Alonso iniziano a spingere con l’australiano che riesce a guadagnare un altro secondo su Hamilton.

68/78 - Hamilton ha ancora qualche problema perché ha peso un altro secondo con Ricciardo a 7,9 secondi di distanza quando mancano 10 giri.

67/78 - Piccolo inconveniente con la visiera di Hamilton che con problemi di visibilità perde ulteriori due secondi da Rosberg  aumentando la sua distanza a 4 secondi.

65-66/78 - Classifica generale della gara dopo 65 giri che vede al comando sempre Rosberg con 1,5 secondi da Hamilton secondo, poi Ricciardo, Alonso, Hulkenberg, Magnussen, Button, Raikkonen.

63-64/78 - Testacoda per Gutierrez che si ferma definitivamente e Raikkonen che guadagna l’ottava posizione a 10 secondi da Button che lo precede.

58-62/78 - Ricciardo sta inanellando giri veloci per blindare il suo podio mentre Rosberg aumenta il suo distacco da Hamilton portandosi a più di 2 secondi.

56-57/78 - Gutierrez entra su Bottas che deve cedere la posizione e conseguente rottura del motore per Bottas, ne approfitta dunque a anche Raikkonen.

52-55/78 - Difficile ipotizzare che succeda qualcosa tra Rosberg e Hamilton se non avvengono situazioni riguardanti i mezzi dei due piloti Mercedes. Ricciardo impensierito da Alonso ha smesso di controllare cominciando ad alzare il ritmo portando la distanza che lo separa dallo spagnolo a 2,9 secondi.

50-51/78 - Ancora 1 secondo tra Rosberg e Hamilton con Alonso che finalmente riesce a rosicchiare qualche decimo su Ricciardo.

47-49/78 - Raikkonen sta tentando di risalire dalla decima posizione, mentre le posizioni di testa rimangono invariate con Alonso che non riesce a recuperare il gap su Ricciardo.

45-46/78 - Massa ai box con Hulkenberg che ne approfitta prendendosi la quinta posizione.

41-44/78 - Massa non alza i tempi e rimane a grande distanza dai quattro di testa, mentre Hulkenberg sta guadagnando terreno nei suoi confronti.

39-40/78 - Alonso tenta in tutti i modi di accorciare la distanza che lo divide da Ricciardo, ora è a 1,8 secondi.

37-38/78 - Davanti c’è una vera e propria guerra tra i piloti Mercedes, Hamilton sempre a meno di un secondo sta cercando di mettere pressione a un Rosberg per nulla impensierito.

36/78 - Rovinata la gara di Raikkonen che sta cercando di risalire dall’undicesima posizione. Alonso sta leggermente migliorando il ritmo.

35/78 - Alonso a 2,3 secondi da Ricciardo per potersi giocare il podio. Naturalmente sia il ferrarista che Hamilton dovranno fare i conti con i punti più critici del tracciato per poter sorpassare.

34/78 - Giro veloce di Rosberg che sta cercando di scrollarsi di dosso Hamilton che, sensibilmente disturbato dalla strategia di sosta, non ne vuole sapere di mollare.

33/78 - Se nelle prime posizioni rimane tutto invariato, ci pensa Hulkenberg a farci provare qualche brivido effettuando un gran sorpasso ai danni di Magnussen all’ingresso del tunnel.

32/78 - Sotto investigazione la Toro Rosso di Vergne che all’interno della pit-lane aveva rischiato di scontrarsi con Magnussen.

31/78 - Classifica dopo 30 giri e la situazione dei pit-stop: Rosberg, Hamilton, Ricciardo, Alonso, Massa, Vergne, Magnussen.

30/78 - Sfortuna dunque per Kimi che stava lottando per il podio con ancora una volta la safety car in pista.

29/78 - Strategie uguali per le scuderie delle auto che stanno comandando la gara mentre – incredibile – una Marussia doppiata tampona Raikonnen che è costretto a rientrare ai box per sostituire la posteriore destra forata.

28/78 - Anche Ricciardo ha approfittato per il cambio gomme con le posizioni di classifica che rimangono perciò invariate.

27/78 - Le Mercedes anticipano la sosta ai box e così anche le Ferrari, si corre fino alla fine con la gialla.

26/78 – Finisce la gara per Suttil che arriva dritto in curva, perdendo il controllo della vettura. Potrebbe entrare la safety car.

24-25/78 - La classifica intanto rimane invariata con Rosberg in prima posizione, Hamilton, poi Raikkonen, Ricciardo, Alonso, Magnussen.

22-23/78 - Hamilton che tende a perdere decimi nei confronti di Rosberg sembra il pilota più alle prese con il problema del degrado delle gomme.

20-21/78 - Raikkonen tiene la terza posizione ma non riesce a reggere il ritmo delle Mercedes che lo precedono, mentre inizia il degrado delle gomme.

18-19/78 - Rosberg e Hamilton dettano ancora il ritmo della gara quando mancano ancora una decina di giri alla prima sosta ai box per i piloti.

16-17/78 - Raikkonen ha fatto giri con buon ritmo ma sta progressivamente rallentando con Ricciardo che sta recuperando terreno, mentre Alonso non sembra essere velocissimo.

11-15/78 – Classifica dopo 15 giri: Rosberg, hamilton, Vettel, Raikkonen, Alonso,Magnussen.

6-10/-78 – Le Mercedes procedono a gran ritmo e sembrano già imprendibili per gli inseguitori.

5/78 - Vettel fermo ai box per il vistoso problema alla vettura. Sfida al comando della gara con Rosberg e Hamilton che cominciano a guerreggiare.

4/78 – Problema per Vettel! Probabilmente il cambio con Raikkonen, Ricciardo e Alonso che ne approfittano per sopravanzarlo.

3/78 – Ancora bandiera gialla e safety car in pista con i piloti che testano ulteriormente lo sterzo delle proprie monoposto.

2/78 -  Regime di safety car e gara che attende la ripresa mentre la force India di Perez viene rimossa dalla pista.

1/78 - Rosberg parte bene in prima posizione, Vettel supera Ricciardo e grande partenza di raikkonen che sorprende Alonso e si posiziona subito dopo Vettel. Problemi per Perez che con la sua Force India sbatte nel guard rail e fa subito comparire la safety car.

Semaforo verde! PARTE IL GP DI MONTECARLO!!!

Tutti ai blocchi di partenza per gustare giro per giro la gara dai sorpassi impossibili.

Conto alla rovescia quando mancano meno di 10 minuti al via.

Nell’85° anniversario del tracciato del Principato il ricordo più bello è quello dell’indimenticabile Jack Brabham.

Il dominio Mercedes in Formula 1 non sembra poter essere messo in discussione da niente e da nessuno con le tedesche che in pista, qualunque essa sia, non cedono di un millimetro. Interessante semmai la bagarre interna tra i due piloti di scuderia Lewis Hamilton e Nico Rosberg, un tempo amici ora un po’ meno, che anche nell’affascinante circuito cittadino di Montecarlo (Principato di Monaco) si contendono il ruolo di protagonista a suon di pole e vittorie. La pole position questa volta è di Rosberg che, dopo esser stato sotto esame dei commissari di gara in seguito a una frenata molto poco ortodossa alla fine della discesa che porta alla Mirabeau, distanzia di soli 59 millesimi Hamilton, frenato dalla bandiera gialla sollevata dai commissari. La terza fila è tutta per una Red Bull in netta ripresa con un agguerritissimo Ricciardo che precede Vettel. Il quinto e sesto posto rispettivamente di Alonso e Raikkonen sono la fotografia dell’attuale campionato del mondo di F1 con le Ferrari 3a forza dietro Mercedes e Red Bull. Penalizzato Ericcson che dovrà partire conla sua Williams dai box a causa di un dritto fatale al Q1 sempre alla Mirabeau.

Ancora una gara da vivere ed emozioni da provare in un circuito difficile e allo stesso tempo elettrizzante con le Red Bull e le Rosse che sperando anche nelle sorti climatiche proveranno a sconvolgere i piani delle Mercedes che partono davanti.  Appuntamento live per le 13:50 con Leonardo.it che vi racconterà il Gran Premio di Monte Carlo giro per giro.

Alcune info sul circuito:

Circuit Name: Circuito di Montecarlo
First Grand Prix: 1929
Number of Laps: 78
Circuit Length: 3340 m
Distance: 260,52 Km
Lap Record: 1′.13″.532 (Raikkonen, 2006)

GRIGLIA DI PARTENZA

ORARI E PROGRAMMA TV

COME VEDERE IL GP DI MONTECARLO