Trent’anni dopo Nico Rosberg onora la memoria del padre Keke conquistando la seconda vittoria in carriera. Il successo del pilota tedesco nel GP di Montecarlo arriva al termine di una gara condotta con grande personalità dall’inizio alla fine. E quella Mercedes snobbata da tutti fino al GP di Spagna che sembra aver risolto tutte le grane con i pneumatici viste finora.

Merito probabilmente anche del test sulle gomme fuori programma che mette al centro della polemica la scuderia tedesca: sotto accusa i 1000 km sulla pista di Barcellona dopo lo scorso GP. Quei test che, a stagione cominciata, sono vietati da regolamento ma invece concessi da Pirelli, fornitore unico di pneumatici, che ha facoltà di invitare un team a provare gli stessi se le circostanze lo richiedono.

In attesa di sapere come la questione andrà a finire dopo i ricorsi di Ferrari, Red Bull e Lotus, proprio la scuderia campione del mondo mostra segnali di piena ripresa. Perchè alle spalle di Rosberg si piazza l’iridato Sebastian Vettel davanti a Mark Webber, che torna a brillare dopo tre difficili Gran Premi.

Resta giù dal podio Lewis Hamilton che conferma comunque i progressi in gara della Mercedes e viene tradito dal primo pit-stop. Progressi che invece non si vedono proprio in quel di Maranello. Fernando Alonso chiude solo in settima piazza, scavalcato da Button e da Sutil, e nel finale ‘minacciato’ anche dalla Toro Rosso di Vergne: i problemi di graining sugli pneumatici sembrano ora riguardare la rossa.

Ancora peggio va a Massa che si schianta al trentesimo giro nello stesso punto in cui ha distrutto la monoposto nella terza sessione delle prove libere. Per il brasiliano epilogo all’ospedale per accertamenti. Tra i tanti fuori pista e una bandiera rossa, il GP di Monaco (foto by InfoPhoto) va in archivio con un Vettel che rinforza la sua leadership mondiale in attesa del prossimo appuntamento, domenica 9 giugno a Montreal.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

SBK: storica doppietta di Sykes, il Mondiale  s’infiamma

F1 Montecarlo 2013: pole al ‘solito’ Rosberg, male le Ferrari

F1 Montecarlo 2013: brutto incidente per Massa

F1 Montecarlo: il nuovo casco glamour di Alonso

Ricordando il volo in mare di Ascari

Le gare in diretta trasmesse dalla RAI