Il GP d’India finora ha visto un solo dominatore: Sebastian Vettel, manco a dirlo. Il weekend al Buddh International Circuit, che era a rischio annullamento per mancato pagamento di tasse, vede il tedesco sempre mattatore. La festa mondiale è pronta ma il pilota della Red Bull vuole infrangere ogni record e conquista l’ennesima pole position stagionale a New Delhi (la 43esima della carriera).

Con il tempo di 1’24”119, realizzato con gomme morbide, il campione del mondo (foto by InfoPhoto) ha preceduto le due Mercedes di Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Quarto Mark Webber con gomme dure: una scelta fatta anche da Fernando Alonso che non va oltre l’ottava posizione nonostante avesse le potenzialità per centrare un risultato migliore. L’asturiano pensa alla gara e poco importa se Felipe Massa fa meglio di lui e partirà dalla quinta posizione in griglia.

Segue al sesto posto Kimi Raikkonen ma la Lotus non monta le gomme morbide nel Q1 a Grosjean che scatterà addirittura dalla 17esima casella. La Top 10 è completata dalla Sauber di Nico Hulkenberg, settimo, e dalle McLaren di Perez e Button che devono accontentarsi del nono e decimo tempo.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI

F1 India: gli orari del weekend i gli orari completi del weekend

Paddock girls: fotogallery delle bellezze del circus

La classifica piloti e costruttori