Sebastian Vettel vince il GP di Germania al Nurburgring (ecco il live giro per giro!). Seconda piazza per Raikkonen, terzo Grosjean. Quarto Alonso, che ci ha provato fino alla fine. Incredibile incidente ai box con la gomma di Webber che colpisce un operatore tv (GUARDA IL VIDEO).

Grande gara del tedeschino che nonostante la Safety Car entrata in pista quando era già in fuga ha saputo tenere i nervi saldi. La vittoria di oggi dimostra, se ancora ne avevamo bisogno, che ci troviamo di fronte a un campione straordinario.

Un plauso va a Kimi Raikkonen, mai domo. Il finlandese le ha provate tutte: è rimasto in pista a lungo prima dell’ultima sosta per cercare di tenere lontano Vettel, ma alla fine si è dovuto piegare. Poi (va detto), il compagno di squadra Romain Grosjean (terzo sul podio con la sua Lotus), gli ha regalato la seconda piazza per evitare pericoli e eventuali problemi di sorpasso.

Bocciata la Ferrari e l’incredibile strategia delle prove. La partenza nelle retrovie ha reso quasi impossibile a Fernando Alonso la rimonta. Nonostante tutto lo spagnolo ha chiuso con un discreto quarto posto, ma le tre monoposto davanti erano davvero troppo veloci.

Bocciatissimo Felipe Massa, che dopo pochi giri è andato in testacoda. Ancora ci si chiede come abbia fatto. Probabilmente davanti ad Alonso ci sarebbe stato anche Mark Webber, se non fosse stato protagonista di un incredibile episodio. Durante la ripartenza dal pit stop la sua gomma posteriore destra si è staccata andando a centrare un operatore tv (niente di grave per lui, fortunatamente). Alla fine ha chiuso settimo.

ORDINE D’ARRIVO:
1 Vettel (Red Bull)
2 Raikkonen (Lotus)
3 Grosjean (Lotus)
4 Alonso (Ferrari)
5 Hamilton (Mercedes)
6 Button (McLaren)
7 Webber (Red Bull)
8 Perez (McLaren)
9 Rosberg (Mercedes)

LINK UTILI:

Test concessi per migliorare le gomme

Gomme che scoppiano come palloncini

L’avviso di Ecclestone: il GP di Monza è a rischio

La risposta di Maroni al boss della F1

Pirelli resta fornitore unico di gomme

Mercedes gate: una dolce carezza della Fia