Fermare Sebastian Vettel è davvero una battaglia persa: se a Singapore non scende neanche in pista nel Q3, stavolta il campione del mondo a Yeongam piazza il tempo irraggiungibile per i piloti ‘umani’ e va a rilassarsi ai box. Quanto basta per conquistare la pole del GP di Corea (qui orari e diretta tv), la 42esima pole position della sua carriera, e tenersi dietro un voglioso Lewis Hamilton che prova a stare davanti alla Red Bull senza successo. Mark Webber conclude al terzo posto ma che sarà penalizzato di 10 posizioni per la querelle taxi con Fernando Alonso.

Dalla terza piazza partirà la Lotus di Grosjean davanti a Rosberg. Lo spagnolo della Ferrari conquista il sesto tempo complessivo ma partirà dalla quinta posizione grazie alla penalizzazione di Webber. Guadagna una posizione anche Felipe Massa che partirò settimo mentre Raikkonen chiude al decimo posto. Per le rosse il solito deludente rendimento in qualifica. Mercedes e Red Bull restano troppo lontane (la pole è a otto decimi) e anche Grosjean sarà un osso duro in gara. Domenica, tifone permettendoil via alle 8 italiane. Per cercare di salvare il salvabile almeno nella classifica costruttori.