La sua ultima vittoria con la Ferrari risale al 2 novembre 2008, in occasione del suo Gran Premio, quello del Brasile. Da allora è iniziata l’astinenza di Felipe Massa (foto by InfoPhoto) che non sale sul gradino più alto del podio da 69 gare, record sottratto a Jean Alesi, che rimase a secco di successi per 67 gare tra il 1991 e il 1995. Ma dopo tre anni, per la prima volta il pilota di San Paolo si trova davanti al compagno di squadra Fernando Alonso nella classifica piloti e sente che nel 2013 tornerà a salire sul gradino più alto del podio.

“Sono molto fiducioso, penso che possiamo tornare a  vincere - ammette il pilota della Ferrari in un’intervista ad Autosport - Non credo che avevamo la macchina per vincere in Malesia, ma penso che la vettura era competitiva per lottare per il podio. Certo dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Abbiamo fatto un grande lavoro sulla vettura sin dallo scorso anno a quest’anno, ma c‘è molto da fare per ottenere la giusta evoluzione e renderla più competitiva. Penso che se continuiamo in questa direzione, c’è la possibilità di vincere delle gare e lottare per il campionato”.

Ripensando alla gara di Sepang resta un po’ di rammarico: “Sicuramente  senza il problema alla partenza della gara, la gara avrebbe potuto essere molto diversa” ha aggiunto riferendosi ai problemi di graining avuti nel primo stint del GP. Tra tre settimane si vola in Cina dove Massa spera ancora di restare davanti ad Alonso. Tre mesi fa aveva detto: “Io e Alonso siamo sullo stesso livello”. A molti è parsa una battuta. Finora, invece, ha avuto ragione.