In Brasile calerà il sipario non solo sulla stagione di F1 ma anche sull’avventura di Felipe Massa in Ferrari. Il pilota paulista saluterà la rossa proprio dal circuito di casa a Interlagos, dove vinse la sua prima gara nel 2006 e due anni dopò arrivò a sfiorare il titolo mondiale. Davanti ai suoi tifosi Massa vuole chiudere in bellezza: “E’ un momento speciale. Spero in una gara fantastica per chiudere in bellezza questa lunga avventura, davanti ai miei tifosi, alla famiglia e agli amici. Il podio sarebbe bellissimo. Voglio godermela per poi ringraziare tutti. La Ferrari era il mio sogno. Il mio primo kart era rosso, e la mia prima tuta era rossa. Sto invecchiando, ma adesso ci sarà un’altra ripartenza della mia carriera”.

Prima di sfiorare il Mondiale, Felipe ha scortato Michael Schumacher. Poi dopo l’incidente di Budapest nel 2009 è stato lo scudiero di Fernando Alonso senza mai una reazione fuori dalle righe se non a Hockenheim 2010, quell’ordine di scuderia in favore dell’asturiano e mai digerito. Con Alonso, però, è nato un bel rapporto: “Per 4 anni abbiamo lavorato in modo proficuo e siamo stati anche amici fuori dalle corse. Quest’anno ha sofferto con le gomme, ma in generale è sempre stato molto competitivo. Spero chiuda con il podio o la vittoria, per conservare un buon sapore. Auguro tutto il meglio a Felipe per la prossima stagione, anche se spero non sia troppo forte”. Nella sua ultima gara in rosso, Massa indosserà un casco speciale interamente dedicato alla Ferrari. Clicca qui per vederlo.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook

LINK UTILI:

La classifica piloti e costruttori

F1 Brasile 2013 orari tv: a Interlagos cala il sipario

Ferrari 458 Italia: un’auto speciale in omaggio a Niki Lauda