Luca di Montezemolo non usa mezze misure e risponde per le rime a Bernie Ecclestone che aveva criticato duramente il team di Maranello per la richiesta di chiarimenti alla Fia sul sospetto sorpasso di Sebastian Vettel in Brasile. Il boss del ‘circus’ aveva definito il comportamento della casa del cavallino “non da Ferrari” liquidando il presunto caso come “una barzelletta”.

Nel corso di una conferenza stampa a Valencia, sede delle finali del Ferrari Challenge, il presidente della rossa passa al contrattacco replicando così al boss del circus: “Bisogna avere rispetto per le persone molto anziane, soprattutto quando arrivano a un punto in cui non riescono più a controllare le parole. Certo, spesso l’anzianità è incompatibile con certi ruoli e responsabilità”.  

L’attacco a Nonno Bernie è anche sulle regole del Mondiale: “Ci sono delle cose che non vanno bene in F1 ed è arrivato il momento di chiarirle una volta per tutte nelle sedi competenti. Non è possibile che la F1 non trasferisca più tecnologia alle nostre vetture di serie. L’aerodinamica sta diventando qualcosa che non ha niente a che fare con la ricerca. Questo non può essere uno sport in cui non si fanno prove e test sull’asfalto, la nostra pazienza ha raggiunto il limite. Siamo costruttori, non sponsor. Come dice Ecclestone, ‘it’s a joke’…”. Si rinnova il consueto teatrino, aspettando la controreplica.

photo credi