Settimana scorsa, sulle colonne del quotidiano austriaco quotidiano ‘Salzburger Nachrichten, Dietrich Mateschitz, boss della Red Bull, annunciava che i suoi piloti avebbero avuto lo stesso trattamento nel Mondiale 2013. All’inizio della settimana che segna l’esordio del campionato in Australia, il numero uno della scuderia anglo-austriaca fa notizia per le dichiarazioni rilasciate al magazine Autosport.

Mateschitz non andrebbe mai ad ostacolare un’eventuale passaggio di Sebastian Vettel (foto by InfoPhoto) alla Ferrari: ”Se fossi un pilota di Formula 1, vorrei senz’altro guidare una rossa”. Il pilota tedesco ha un contratto con il team campione del mondo fino al 2014 ma è da mesi che si parla nel paddock di un suo possibile approdo a Maranello: ”Se tra noi non dovesse piu’ funzionare non avrebbe senso trattenerlo solo sulla base del contratto”.

Inutile, dunque, andare contro la volontà del pilota. Per adesso si tratta soltanto di fantaF1 ma le due parti potrebbero presto avvicinarsi: “Il divorzio, quindi, è un’ipotesi anche se non riguarda il presente e in questo momento non rappresenta una questione”.