Dopo aver festeggiato a Dubai con un’esagerazione da cartolina, la Red Bull Sebastian Vettel (foto by InfoPhoto) hanno dettato legge nella seconda sessione di prove libere ad Abu Dhabi (qui programma e orari tv). Sulla pista di Yas Marina è ancora il campione del mondo a mettere tutti in fila con il miglior tempo di 1’41″335 con cui precede di soli 155 millesimi il so compagno Mark Webber. A tre decimi la prima Mercedes, quella di Lewis Hamilton, che precede in quarta piazza la Lotus di Kimi Raikkonen, il grande protagonista del pomeriggio.

Iceman ha mostrato tutta la sua competitività sul passo gara mandando un messaggio chiaro al campione del mondo. Il suo compagno Romain Grosjean, davanti nelle prime libere, ha dovuto fare i conti con qualche problema alla vettura e ha chiuso in quinta piazza. I problemi hanno interessato anche le Mercedes che con le gomme a banda gialla hanno confermato di dover lavorare ancora sodo. Sesto e settimo posto per le McLaren di Sergio Perez e Jenson Button, seconde solo a Vettel e Raikkonen in modalità GP.

Inizio da dimenticare per le Ferrari: Fernando Alonso è ottavo a 836 millesimi dal miglior crono mentre Felipe Massa è decimo a oltre un secondo. Le rosse devono provare a recuperare terreno su Mercedes e Lotus per la corsa al secondo posto nella classifica costruttori. 

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook