Ore movimentate a Jerez nella seconda giornata di test stagionali. La pioggia caduta nella notte non ha sufficientemente bagnato il circuito per consentire la prova delle gomme Pirelli da bagnato è stato bagnato: così sul circuito sono stati versati artificialmente la bellezza ma non tutti i piloti ne hanno approfittato: con le nuove coperture rain (Cinturato Blue Full Wet e Green Intermediate) il più veloce è stato Jenson Button su McLaren (foto by InfoPhoto) che ha preceduto Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen. La monoposto di Woking, che martedì era rimasta ai box senza nemmeno uscire in pista (CLICCA QUI PER SAPERE COM’E’ ANDATA), conquista il miglior tempo anche a pista asciutta ma è destinata a far discutere per una sospensione posteriore che potrebbe avvantaggiarla rispetto alla concorrenza.

Button ha reso omaggio al papà John, scomparso recentemente a causa di un infarto, con una scritta ‘Rip Papa’ sul casco. Dietro di lui si è piazzata la Ferrari  di Kimi Raikkonen che ha realizzato il suo miglior giro a pochi minuti dal termine precedendo Bottas. L’affidabilità resta la priorità per tutti i team e al momento colpisce come a faticare di più sia soprattutto la Red Bull: Vettel ha potuto realizzare solo 8 giri a causa di un principio di incendio. Non va meglio alle altre squadre motorizzate Renault, con Kvyat per la Toro Rosso che non è nemmeno riuscito a scendere in pista mentre Ericsson con la Caterham ha percorso soli 11 giri. Discorso diametralmente opposto per la Mercedes: la W05 dello stakanovista Rosberg ha inanellato ben 97 giri.

I tempi della seconda giornata:
1) Button – 1’24″165 (43 giri)
2) Raikkonen – 1’24″812 (46 giri)
3) Bottas – 1’25″344 (35 giri)
4) Rosberg – 1’25″588 (97 giri)
5) Perez – 1’28″376 (37 giri)
6) Gutierrez – 1’33″270 (53 giri)
7) Ericsson – 1’37″975 (11 giri)
8) Vettel – 1’38″320 (8 giri)

LEGGI ANCHE

Primo giorno: la Ferrari davanti a tutti

Presentazione Ferrari 2014: Raikkonen “Alonso? Vogliamo vincere entrambi,”

Presentazione Ferrari 2014: Alonso “Io e Kimi la coppia più forte del Mondiale”

Schumacher in coma: poche notizie e tanta preoccupazione

Nuova McLaren 2014: il muso della MP4-29 fa impressione, foto e video

Sochi 2014: la Ferrari in pista con una Testa Rossa