Nella prima giornata di test per la F1 in Bahrain si conferma a buon punto la Mercedes, che con le sue squadre continua a macinare chilometri indicativi. Al comando del day-1 di Sakhir, seconda sessione stagionale, ha chiuso Nico Hulkenberg su Force India con il tempo di 1’36”953 che, seppur realizzato con gomme soft, è inferiore al giro veloce realizzato un anno fa da Vettel (1’36”691). Alle sue spalle la Ferrari di Fernando Alonso, staccata di 999 millesimi e di poco davanti a Lewis Hamilton che lascia invece a mezzo secondo la McLaren di Magnussen.

L’asturiano, che ha causato la prima bandiera rossa per perdita d’olio, è riuscito a completare un totale di 64 giri e si è concentrato sulla power unit, visto il congelamento dei motori che scatterà il 28 febbraio, ma anche sulla messa a punto del nuovo sistema frenante, il brake-by-wire, per ottimizzare il bilanciamento della vettura: “È bello tornare a guidare, soprattutto quando si hanno più riferimenti rispetto alla volta scorsa: migliorano cosi le sensazioni. Siamo tornati su una pista più rappresentativa con temperature normali dov’è stato anche più facile capire il rendimento degli pneumatici. Siamo in una fase di scoperta e ad ogni giro impariamo nuove cose”. 

Ancora nera la situazione in casa Red Bull: la casa campione del mondo annuncia di aver superato i problemi di surriscaldamento di Jerez (CLICCA QUI PER RIVIVERLI) e il team principal Christian Horner si mostra sorridente. Ma il bilancio parla di appena 14 giri, tutti nel pomeriggio, dopo una mattinata trascorsa a lavorare ai box. Vettel si è fermato in pista per un bloccaggio dei freni che ha causato un testacoda con principio d’incendio. Poi la polvere dell’estintore penetrata nella monoposto lo ha fatto fermare in corsia box. Debutto amaro anche per la nuova Lotus E22: Romain Grosjean ha percorso soli 8 giri chiudendo settimo con quasi otto secondi di distacco dalla vetta. Problemi anche per la Williams di Massa e la Marussia di Bianchi, che non hanno ottenuto nessun giro cronometrato.

I tempi del day-1 a Sakhir: 

1. Hulkenberg Force India VJM07 1:36.880 laps 77
2. Alonso Ferrari F14 T 1:37.879 +0.999 laps 64
3. Hamilton Mercedes GP W05 1:37.908 +1.028 laps 74
4. Magnussen McLaren MP4-29 1:38.295 +1.415 laps 81
5. Vettel Red Bull Racing RB10 1:40.224 +3.344 laps 14
6. Sutil Sauber C33 1:40.443 +3.563 laps 81
7. Frijns Caterham CT05 1:42.534 +5.654 laps 67
8. Kvyat Toro Rosso STR9 1:44.346 +7.466 laps 5
9. Grosjean Lotus E22 1:44.832 +7.952 laps 8
10. Massa Williams FW36 laps 4
11. Bianchi Marussia F1 Team MR03 laps 3

LEGGI ANCHE

F1 2014 in tv: tutti gli orari di partenza dei 19 Gran Premi

F1 stagione 2014: Ecclestone premia gli spioni “Vedremo chi avrà voglia di barare”

F1 2014 RAI: la tv di Stato prenota il gran finale, ecco i GP in diretta

Schumacher e l’indegno sciacallaggio della rete

Audience F1 2013: calano gli ascolti, Ecclestone ‘ringrazia’ Vettel