Dopo la giornata di ieri bagnata dalla pioggia, il maltempo ha condizionato anche il day-2 dei test di Barcellona. La classifica parla di Romain Grosjean quale pilota più veloce e di Fernando Alonso ultimo con la Ferrari (foto by InfoPhoto). Un risultato che non deve far preoccupare visto che il campione di Oviedo si è concentrato nella simulazione di un Gran Premio, approfittando della tregua offerta dal meteo.

Il programma del team di Maranello era incentrato nella ricerca della prestazione nel long run (102 giri per Alonso) per capire il comportamento delle nuove gomme Pirelli e soprattutto la durata. Inoltre, prima che ricominciasse a piovere, i tempi del ferrarista, con la pista sempre più gommata si sono abbassati e i segnali sono stati positivi. Il due volte campione del mondo si è piazzato a oltre 5 secondi dal francese della Lotus che con 1’22“716 si è messo dietro tutti.

Alle sue spalle – a quasi cinque decimi – la McLaren di Jenson Button, seguita da Maldonando a nove decimi. Sebastian Vettel con la Red Bull ha ottenuto il quarto tempo a oltre un secondo dalla Lotus. Decimo Nico Rosberg a quasi 4″ ma anche per il tedesco della Mercedes una giornata di lavoro dedicata alla simulazione di un GP (record di giornata con 120 giri).  La Caterham di van de Garde e la Williams di Maldonado hanno causato due bandiere rosse.

I tempi della seconda giornata (dopo il crono numero di giri e mescola di pneumatici utilizzati)

1. Grosjean Lotus 1’22″716 85 Soft
2. Button McLaren +0″465 70 Medium
3. Maldonado Williams +0″912 72 Soft
4. Vettel Red Bull +1″027 63 Medium
5. Hulkenberg Sauber +1″028 77 Medium
6. Sutil Force India +1″499 62 Medium
7. Ricciardo Toro Rosso +2″767 59 Medium
8. Chilton Marussia +2″882 73 Soft
9. van der Garde Caterham +3″600 48 Medium
10. Rosberg Mercedes GP +3″939 117 Medium
11. Alonso Ferrari +5″162 100 Hard