Nonostante l’ultima posizione ottenuta nella seconda giornata di test a Barcellona, Fernando Alonso si proclama soddisfatto delle prestazioni della sua Ferrari (foto by InfoPhoto). Il pilota di Oviedo, che si è dedicato alla simulazione di un Gran Premio, sente di disporre di una monoposto nettamente migliore rispetto a quella del 2012: “Stiamo 200 volte meglio rispetto all’anno passato – ha detto l’asturiano senza tanti giri di parole – Sono ottimista, credo che abbiamo ridotto le differenze rispetto agli altri top team”.

Le condizioni del meteo al Montmelò rendono difficile fare paragoni ma “la fiducia che abbiamo adesso è di gran lunga maggiore rispetto a quella che avevamo nello stesso periodo un anno fa. Lo scorso anno dopo l’ultimo test sapevamo più o meno che eravamo a circa due secondi dai primi. Avevamo previsto che non saremmo entrati nel Q3 delle qualifiche in Australia ed era vero. Questa volta è diverso e il nostro obiettivo è ridurre il gap di 7-8 decimi”. 

All’esordio iridato a Melbourne mancano meno di due settimane: “La speranza ora è di esserci riusciti e che arriveremo in Australia con un passo migliore, il che significa 200 volte meglio rispetto all’anno scorso. L’anno scorso abbiamo avuto un inverno molto difficile, eravamo completamente persi. Eppure con quella macchina abbiamo lottato per il titolo fino all’ultima gara in Brasile. Ora abbiamo una macchina che sta rispondendo bene ai cambiamenti e che sta facendo quello che ci aspettiamo. Forse non siamo ancora i più veloci, ma il potenziale della monoposto è immenso e il punto di partenza è ottimo”.