Anche un secondo posto sarebbe bastato per aggiudicarsi nuovamente il titolo della European Le Mans Series, ma il Team Signatech-Alpine aveva promesso di battersi per la vittoria sul circuito dell’Estoril. La squadra francese ha confermato le sue intenzioni affrontando il turno decisivo come tutti gli altri e l’Alpine A450b ha mostrato ancora una volta le sue capacità conquistando la vittoria.

Terzi sulla griglia di partenza, la squadra composta da Paul-Loup Chatin, Nelson Panciatici e Oliver Webb è riuscita in una rimonta da incorniciare. La stagione si conclude con cinque vincitori differenti della European Le Mans Series, ad evidenziare l’alto livello di competitività di quest’anno nei campionati di LM P2: “La voglia di vittoria che rappresenta Alpine ha trionfato - ha detto un raggiante Bernard Ollivier, direttore di Alpine -. Il team sempre unito si è mobilitato per contrastare le situazioni sfavorevoli. Si tratta di una nuova lezione: il diavolo si nasconde nei dettagli. Abbiamo gareggiato insieme per aggiudicarci questo secondo titolo consecutivo. Il nostro giovane team, 24 anni in media, ha dimostrato maturità. E’ nella tradizione di Alpine. Diamo possibilità a giovani piloti di talento!”. 

Gli fa eco Philippe Sinault, Team Manager di Signatech-Alpine: “Sono felice e fiero del lavoro svolto da tutta la squadra. E’ stato difficile difendere il titolo. Conservare la nostra corona europea è ancora più soddisfacente. Abbiamo fatto grandi progressi mentre eravamo in corsa per la vittoria e ab-biamo adottato, in ogni occasione, una buona strategia. Malgrado un’impegnativa manche finale, il team è rimasto sereno, come nel caso del nostro podio alla 24 Ore di Le Mans. Ringrazio Alpine per la fiducia che ha riposto in noi. Insieme, condividiamo grandi emozioni. A volte è difficile, ma ci piace. Continueremo così l’anno prossimo! »

Questo è il terzo titolo europeo per Alpine dopo quello vinto quarant’anni fa con Alpine A441 e l’anno scorso con Alpine A450. Nelson Panciatici diventa il primo pilota a vincere due titoli consecutivi in questa categoria nella Eu-ropean Le Mans Series. Paul-Loup Chatin, ha esattamente 23 anni, ed è diventato il più giovane campione di LM P2. In quest giornata di gioia, Alpine non manca di dare il suo pieno appoggio a Jules Bianchi e alla sua famiglia che affronta un difficile momento. Il pilota francese è parte della famiglia di Alpine. Suo nonno Mauro e il suo prozio Lucien sono stati i primi vincitori alla guida di un’Alpine sul circuto di 500 chilometri di Nürbur-gring nel 1965 con Alpine M65.
Classifica della 4 Ore di Estoril
1 Sébastien Loeb Racing 24 (Capillaire – Eriksson) 146 giri
2 Newblood by Morand Racing 43 (Hirsch – Klien – Ragues) +35’’399
3 Jota Sport 38 (Albuquerque – Dolan – Tincknell) +43’713
4 Race Performance 34 (Frey – Mailleux – Niederhauser) + 1 giro
5 Signatech-Alpine 36 (Chatin – Panciatici – Webb) + 1 giro
6 Murphy Prototypes 48 (Derani – Littlejohn – Wells) + 2 giri
7 Greaves Motorsport 41 (Faisca – Fletcher – McMurry) + 2 giri
8 Pegasus Racing 29 (Coleman – Leutwiler – Schell) + 5 giri

Classifica European Le Mans Series 
1 Signatech-Alpine 36 – 78 punti
2 Jota Sport 38 – 74 punti
3 Newblood by Morand Racing 43 – 68 punti
4 Sébastien Loeb Racing 24 – 57 punti
5 Race Performance 34 – 57 punti

LEGGI ANCHE:

Renault Alpine Caterham: cambio di rotta

24 ore di Le Mans 2014: la nuova Alpine A450 debutta a Silverstone

Alpine ZAR, debutto a Monaco

European Le Mans Series: grande vittoria per il Team Alpine