Le autostrade sono ovviamente il centro nevralgico degli spostamenti a lungo raggio per il traffico privato, ancora di più durante i periodi di vacanza. Diamo un’occhiata alle previsioni sulla possibile congestione nei più frequentati tratti delle autostrade italiane nelle prossime settimane. Le valutazioni sono elaborate da Polizia stradale e Aiscat, l’associazione dei concessionari di autostrade.

Per il traforo del Monte Bianco si prevede traffico particolarmente intenso (bollino rosso) verso la Francia il 17 agosto e nei pomeriggi di 18, 24 e 31 agosto, oltre alla sera dell’8 settembre; verso l’Italia invece nel pomeriggio del 5 settembre. Sulla A5 Torino-Aosta attenzione il 24 agosto e 8 settembre, tratto Morgex-Courmayeur, direzione Francia.

Sulla A6 Torino-Savona, traffico molto intenso tutti i fine settimana al mattino, in direzione mare.

Sulla A7 Milano-Genova, nel tratto Milano-Serravalle, problemi in direzione Milano nelle sere del 18, 19, 25 e 26 agosto; problemi anche nelle mattine del 7, 8 e 9 settembre. La situazione è prevista invece come critica (bollino nero) per il pomeriggio e la sera di 7, 8 e 9 settembre, sempre in direzione Milano.

Sulla A50/A51 Tangenziale est e ovest di Milano, traffico critico in direzione nord nei pomeriggi di 1, 2, 7, 8 e 9 settembre.

Sulla A22 Modena-Brennero situazione critica per 17, 24 e 30 agosto, oltre che per la mattina del 18 e 25 agosto; traffico particolarmente intenso per il pomeriggio del 18 e 25 agosto.

Sulla A4 Brescia-Padova, tratto Brescia est-Verona sud, bollino rosso per 17 e 18 agosto. Sulla A4 Venezia-Trieste, direzione Venezia, traffico critico il 17, 24 e 31 agosto.

Sulla A57 Tangenziale di Mestre, situazione critica in direzione ovest per mattina e pomeriggio di 17 e 24 agosto. Sulla A23 Palmanova-Udine, direzione Palmanova, traffico critico il 17, 24 e 31 agosto.

Sulla A15 Parma-La Spezia, situazione critica in direzione Parma il 15 agosto e tutte le domeniche pomeriggio.

A questo link trovate i giorni da bollino rosso sulla rete stradale dell’Anas. A quest’altro link invece la situazione attuale del traffico.