Eni mantiene le sue promesse e dopo che il suo amministratore delegato, Paolo Scaroni aveva presentato nel dicembre scorso nella Sala Convegni di Palazzo Reale a Milano, il progetto Enjoy, sono in arrivo proprio nella città della Madonnina le vetture mancanti che vanno così a completare il parco macchine ultimando il bel progetto di car sharing studiato per la nuova frontiera della mobilità urbana sostenibile. Si tratta di 44 Fiat 500L rosse fiammanti con il logo Enjoy omologate per 5 posti.

Le Fiat 500L accompagnano pertanto l’esercito delle 600 Fiat 500 che ha rivoluzionato l’idea del car sharing cittadino. Trovare l’auto più vicina e prenotarla sarà semplice con l’app per smartphone (Android ed iOS) o il sito internet enjoy.eni.com. Ma sarà possibile anche sceglierne una libera lungo la strada per partire subito con il noleggio. Le auto avranno libero accesso all’Area C di Milano e potranno essere rilasciate al termine dell’utilizzo (ma anche in sosta) in qualsiasi parcheggio consentito all’interno dell’area coperta dal servizio (modello free floating): sulle strisce gialle per i residenti, sulle strisce blu gratuitamente ed anche nelle aree parking riservate e segnalate presso le Eni Station cittadine. E ancora: pneumatici all season per muoversi nella stagione più fredda. Un service team dedicato ai controlli di sicurezza e qualità della flotta che opera in tutta l’area di copertura nonché un servizio clienti Enjoy competente.

Enjoy è un progetto che vuole essere rivoluzionario anche nelle tariffe concorrenziali: con tale service non ci sono quote di iscrizione, né costi di abbonamento. Ci si iscrive esclusivamente on line sul sito enjoy.eni.com o tramite l’app per Android e iOS, accedendo subito al servizio. E si paga solo l’utilizzo effettivo, secondo la tariffa in movimento di 25 centesimi al minuto (per i primi 50 km, dopo i quali si applica anche il costo al km sempre di 25 centesimi) che diventa di 10 centesimi al minuto se il cliente desidera mantenere l’auto in noleggio durante la sosta. La tariffa è all inclusive, perché comprende anche le spese di assicurazione, manutenzione, carburante e parcheggio.

Dopo il consolidamento dell’iniziativa pilota su Milano, l’obiettivo sarà lanciare Enjoy in altri importanti centri urbani nazionali ed esteri. Negli anni successivi, inoltre, Eni svilupperà e implementerà altri prodotti e servizi innovativi legati alla mobilità, sempre sotto il brand Enjoy. Come il business relativo allo Smart Parking, servizio che renderà le aree di sosta identificabili in tempo reale su una mappa digitale e ne consentirà l’accesso e l’utilizzo in maniera totalmente automatizzata.

LEGGI ANCHE

Fiat 500L prova: Multijet 1.6 e Twinair Turbo in pista a Cannes, il nostro racconto

Fiat 500 L: arrivano Living e Trekking, spazio e avventura