Elibriea è la prima vettura disegnata e prodotta in Qatar. La supercar ha fatto il suo debutto al Qatar Motor Show di Doha. Si tratta di un concept scaturita dalla passione per il design avveniristico di Abdul Wahab Ziaullah, uno studente di ingegneria del Texas A&M University at Qatar (TAMUQ) che si è detto molto soddisfatto per aver avuto l’opportunità di esporre questo suo studio in una vetrina così prestigiosa.

Il progetto Elibriea ha iniziato a prendere forma nel 2010, dopo che il giovane ingegnere aveva vinto una borsa di studio messa a disposizione dal QNRF – Qatar National Research Fund, finalizzato allo sviluppo di un prototipo. Il progetto definitivo è arrivato dopo numerosi perfezionamenti e l’assemblaggio della Elibriea è iniziato nel 2014, grazie anche all’intervento dell’Ali Bin Ali Group, una delle principali holding di servizi alla persona del Qatar.

Secondo quanto indicato sul sito di Elibriea, la vettura rappresenta un fattore importante nello sviluppo tecnologico dell’emirato dato che è la prima auto completamente “made in Qatar” fatta eccezione per il motore americano. Il prototipo iniziale che adottava un propulsore prodotto in Qatar è stato scartato preferendo quello attuale con un costituita da un V8 “Small Block” ad alimentazione aspirata di origine General Motors (più precisamente Chevrolet), che eroga una potenza di ben 800 CV. Un nuovo step evolutivo è già stato comunicato in occasione, superare la soglia dei 1.000 CV di potenza massima. Il cambio è a sei rapporti a comando sequenziale mentre la carrozzeria è in fibra di carbonio e alla vista la Elibriea mostra qualche familiarità con Lamborghini.

Elibriea per il momento non ha ancora ricevuto l’omologazione perchè “vanno ancora regolate le sospensioni prima di presentarci al Ministero per l’approvazione” ma la vettura sarà probabilmente disponibile in pre-ordinazione da marzo con le prime consegne previste per dicembre 2016.