EICMA 2015 accende i riflettori sulle novità Suzuki 2016, mostrando le new entry SV650 ABS e VanVan 200, e togliendo i veli alla GSX-­R1000 concept che anticipa il futuro della maxi supersport di Hamamatsu.

La nuova SV650 ABS, disponibile in 4 varianti cromatiche: nero, bianco, rosso e blu, ha portato l’impiego di oltre 140 nuovi componenti (motore e ciclistica) rispetto al modello precedente ed una riduzione di ben 8 kg di peso complessivi (ora è di 197 kg). Il faro anteriore di forma circolare propone uno stile classico del segmento, ed è abbinato ad un cupolino dalle forme contenute a protezione dell’inedito quadro strumenti LCD dal design estremamente compatto.

La vista posteriore è dominata dal gruppo ottico a LED sdoppiato. Da sempre punto fermo di tutti i modelli SV, la nuova SV650 ABS conferma l’adozione del propulsore bicilindrico a V di 90°. La potenza massima sale a 56 kW a 8.500 giri/min per un abbattimento dei consumi, pari a 3,84 l/100km nel ciclo WMTC. L’altezza della sella è di soli 785 mm (la più contenuta nel segmento naked 600/800 cm³). Il telaio a traliccio conferma la sua struttura compatta mentre il serbatoio del carburante presenta una sezione laterale contenuta con una capacità pari a 14,5 litri. La solidità della ciclistica è garantita da una forcella da 41 mm ed un monoammortizzatore posteriore regolabile nel precarico molla su 7 differenti posizioni.

La nuova Suzuki VanVan 200 si rifà, invece, al design retrò della celebre versione 125 cm³, riproponendone le linee senza tempo. Il sottile serbatoio a goccia da 6,5 litri si fonde con i fari e la strumentazione circolare con quest’ultima impreziosita dallo sfondo bianco e dalla retroilluminazione notturna di colore verde. La sella bassa da terra (770 mm) e l’ampio manubrio fanno da cornice a cerchi ruote a raggi in alluminio da 18” anteriore e 14” posteriore adottano pneumatici di larga sezione (rispettivamente 130/80 e 180/80) mentre la solida forcella da 33 mm di diametro e di un’escursione della sospensione posteriore di 130 mm. VanVan 200, disponibile nei colori Blu, Nero e Grigio Matt, è equipaggiata con un monocilindrico 4 tempi da 199 cm³ raffreddato ad aria. Il peso è contenuto in appena 128 kg.

Infine Suzuki lancia la nuova GSX-­R1000 Concept è dotata di un sistema di aspirazione di derivazione MotoGP​ e sovrastrutture disegnate per definire il nuovo riferimento dell’efficienza aerodinamica. Caratterizzata dall’impianto di illuminazione full LED anteriore e posteriore, la nuova carrozzeria è più compatta, più sottile e più stretta. Il propulsore 4 cilindri in linea da 999 cm³ DOCH è stato completamente ridisegnato sfruttando a piene mani le esperienze delle competizioni. L’unità porta al debutto nel mondo delle supersportive il sistema SR-­VVT (Suzuki Racing-­Variable Valve Timing), l’innovativa fasatura variabile concepita per fornire al pilota una risposta del gas pronta e vigorosa anche ai bassi regimi e, allo stesso tempo, massime performance alle rotazioni superiori.

Il comparto eletteronico che gestisce tutte le funzioni del motore è affidato al sistema Broad Power System, direttamente derivato dai prototipi GSX-­RR. La gestione elettronica comprende il controllo del comando del gas Ride by wire, il Traction Control impostabile su 10 livelli di intervento, il sistema S-­DMS (Suzuki Drive Mode Selector) con tre differenti mappe motore, il Quick shift, il Launch control e l’ABS. Il telaio a doppio trave in alluminio della GSX-­R1000 vede l’adozione di innovative sospensioni Showa derivate direttamente dalle competizioni. All’anteriore è protagonista la nuovissima Showa BFF (Balance Free Front) che fornisce uno smorzamento più lineare e coerente garantendo le massime performance su strada e in pista. Al posteriore trova posto il nuovo monoammortizzatore Showa BFRC lite (Balance Free Rear Cushion) che assicura un notevole risparmio di peso rispetto al componente precedente.