Sono passati trent’anni e più di un milione di unità vendute da quando la linea GSX-R è nata. Una decina di anni e mezzo da quando la prima GSX-R1000 ha cambiato la classe delle sportbike per sempre.

Ora, la sesta generazione GSX-R1000 sta ridefinendo ciò che significa essere il top performer. Incarna il lavoro di una vita e l’ambizione professionale di ingegneri Suzuki che sono appassionati del GSX-R1000 e il suo posto nella storia del motociclismo.

Gli uomini che amano la guida e la corsa, gli appassionati decisi a ripristinare la GSX-R1000 per il corretto titolo di The King of Sportbikes.

E’ il più leggero, compatto, aerodinamico e la migliore movimentazione GSX-R1000, con fluida risposta del gas e migliore efficienza di combustione. Con un sistema estremamente efficace di gestione elettronica del motore che non richiede una laurea in ingegneria per capirlo. Soprattutto, è un GSX-R. Per definizione, è costruito per funzionare a destra ed essere affidabile, disegnato per contribuire a rendere tutti un pilota migliore.

In programma, che è stato progettato utilizzando l’esperienza acquisita nel corso di 30 anni di dominio in base alla produzione e alle gare di Superbike, Superstock e Endurance in tutto il mondo, in combinazione con la nuova tecnologia proprietaria sviluppata nel Campionato del Mondo MotoGP.