Eicma è stato teatro per mostrare al mondo la nuova BMW R 1200 R, ultima generazione di un modello Roadster equipaggiato con motore Boxer che debuttò addirittura 91 anni fa. La nuova R 1200 R tiene conto di una tradizione di comfort, dinamismo e guida turistica, elevandola a una dimensione completamente nuova. Robusto e potente motore Boxer per un dinamico divertimento di guida. Il motore corrisponde al propulsore DOHC montato già nella R 1200 GS, nella R 1200 GS Adventure, nonché nella R 1200 RT e nella nuova R 1200 RS. L’unità eroga 92 kW (125 CV) a 7.750 g/min e sviluppa una coppia massima di 125 Nm a 6.500 g/min. Rispetto al propulsore del modello precedente, la coppia è stata nettamente incrementata nell’intero arco di regime, completandola con una curva di coppia più equilibrata. Il convogliamento dei gas di scarico avviene attraverso un impianto di scarico del tipo 2 in 1 con terminale di scarico che punta dinamicamente verso l’alto.

LA GUIDA

ABS, ASC e due modalità di guida di serie. Come optional “Modalità di guida Pro” con Dynamic Traction Control (DTC). Per consentire un adattamento ottimale alle esigenze personali del pilota, la nuova R 1200 R offre già nella versione di serie due modalità di guida, “Rain” e “Road”. Oltre all’ABS di serie, è montato il Controllo automatico della stabilità ASC che aumenta la sicurezza nelle fasi di accelerazione. Con l’optional “Modalità di guida Pro”, l’equipaggiamento tecnico della nuova R 1200 R viene ampliato dal Controllo dinamico della trazione DTC con sensore dell’inclinazione e da due ulteriori modalità di guida, “Dynamic” e “User”.

IL TELAIO
Per la nuova R 1200 R è stato sviluppato appositamente un nuovo telaio a doppia trave in tubi d’acciaio che integra il Boxer bicilindrico come elemento portante. Grazie alla sospensione anteriore realizzata come forcella telescopica upside-down e alla sospensione posteriore Evo Paralever, la ciclistica riprende i classici principi di un modello Roadster, trasferiti da BMW Motorrad all’era moderna. Elevata precisione di sterzo, fedeltà di traiettoria, handling e rigidità dei freni: questi erano gli obiettivi prioritari definiti nel capitolato di sviluppo della ciclistica. L’obiettivo era costruire un modello Roadster dalla guida estremamente attiva, dall’indole dinamica, equipaggiato con ruote a 10 raggi e stilisticamente con un linguaggio formale ispirato alla supersportiva S 1000 RR.
ELETTRONICA Grazie al Dynamic ESA (Electronic Suspension Adjustment), la regolazione elettronica delle sospensioni aumenta l’intensità dell’esperienza di guida dinamica. Le due linee caratteristiche di ammortizzazione “Road” e “Dynamic” del Dynamic ESA offrono un livello di sicurezza di guida, di performance e di comfort completamente nuovo, dato che adesso l’ammortizzazione viene adattata automaticamente in base allo stato istantaneo di guida e alle manovre eseguite dal pilota. La R 1200 R accelera in un’era nuova di modelli Roadster. L’indicazione della velocità avviene in modo classico attraverso un tachimetro analogico. Il display TFT visualizza però numerose informazioni supplementari.