Debutto mondiale a Monte Carlo per la Effeffe Berlinetta che ha fatto la sua prima apparizione come concept car al Concorso di Eleganza di Villa D’Este del 2014. La versione definitiva della nuova sportiva italiana debutterà a Top Marques, in programma nel Principato monegasco dal 14 al 17 aprile. Dopo uno sviluppo durato oltre tre anni, la vettura ha raggiunto la sua forma definitiva ed è pronta per la produzione in piccola serie.

Costruita interamente a mano, nel rispetto della tradizione dell’artigianto italiano, la Effeffe Berlinetta – nata dalla passione dei fratelli Leonardo e Vittorio Frigerio – non è la replica nostalgica di una coupé degli Anni ’60 e, sebbene sia concepita secondo gli schemi delle granturismo Alfa Romeo di quell’epoca, è stata progettata e sviluppata con tecnologie computerizzate d’avanguardia e modernissima dal punto di vista telaistico.

“La Berlinetta è figlia di una grande passione ma anche l’esempio perfetto di come si possano coniugare lo spirito delle granturismo italiane degli Anni ’60, l’attenzione costruttiva dei maestri artigiani che le realizzavano allora e le moderne tecniche progettuali e industriali” ha detto Leonardo Frigerio.

La carrozzeria interamente in alluminio ricopre un telaio in tubi in acciaio e honeycomb, le sospensioni anteriori inboard sono di tipo push road, mentre l’assale rigido posteriore è guidato da un parallelogramma di Watt. Il peso totale su strada è inferiore agli 800 kg. La Effeffe Berlinetta esposta a Top Marques, dipinta nella nella classica livrea Rosso Corsa delle granturismo italiane, monta un motore 2 litri Alfa Romeo e un cambio ravvicinato a 5 rapporti, entrambi preparati dallo specialista Carlo Facetti. La Berlinetta sarà seguita da altri modelli già in fase di sviluppo.