Una moto versatile, robusta, da grandi emozioni e che non si ferma davanti a nessun ostacolo. Questo è l’idenkit che risponde al profilo della nuova Ducati Multistrada 1260 Enduro, una due ruote che abbina perfettamente lo stile delle moto di Borgo Panigale con la tecnologia e le prestazioni senza compromessi.

Proprio quest’ultime sono garantite dall’utilizzo del nuovo motore Ducati Testastretta DVT (Desmodromic Variable Timing) da 1262cc, dalla potenza massima di 158 CV a 9.500 giri/minuto e dalla coppia massima di 13 kgm a 7.500 giri/minuto, omologato Euro 4 che garantisce una curva di coppia corposa già ai bassi e ai medi regimi. Infatti, l’85% della coppia massima è disponibile già da 3.500 giri/minuto con un innalzamento della curva del 17 % a 5.500 giri/minuto, rispetto alla versione con il precedente propulsore. Questo motore è facilmente gestibile e fruibile anche grazie ai Riding Mode, al nuovo Ride by Wire, e al DQS (Ducati Quick Shift) Up & Down, che garantisce innesti fluidi e precisi in ogni condizione e su ogni superficie.

Per raggiungere questo status di moto avventurosa e senza limiti, sono state utilizzate delle caratteristiche specifiche, senza dimenticare il ruolo importante che il comfort svolge nell’essenza di questa due ruote. Per esempio, sono state utilizzate all’anteriore e al posteriore delle ruote a raggi, rispettivamente da 19 e 17 pollici, sospensioni elettroniche semi-attive Sachs con 185 mm di escursione sia all’anteriore che al posteriore e un serbatoio da 30 litri di capacità, che permette di avere un’autonomia che può raggiungere anche i 450 chilometri. In questo modo si ottiene un comparto tecnico che rende possibile alla Multistrada 1260 Enduro di essere comoda ed efficace su ogni terreno, regalando emozioni facili a chi si siede sopra la sua sella.

Anche l’occhio vuole la sua parte, e poiché Ducati punta moltissimo sul lato estetico, la nuova Multistrada 1260 Enduro si presenta con forme muscolose ma leggere dell’anteriore che ben si sposano con l’agilità del codino, sfiancato pensando alla guida in piedi. La posizione di guida della Multistrada 1260 Enduro è stata pensata per fornire più controllo nella guida in fuoristrada ma, al tempo stesso, per avere il massimo divertimento e comfort anche su asfalto. Il manubrio è stato abbassato di 30 mm e sono state riviste, le forme della cover del serbatoio. Per proteggere il bicilindrico della Multistrada 1260 Enduro, è stato montato di serie un nuovo e alleggerito paracoppa in lamiera d’alluminio con supporti collegati direttamente al telaio. Capitolo sella, di serie la Multistrada Enduro 1260 dispone di una sella ad altezza 860 mm, abbassata di 10 mm rispetto alla versione 1200, per offrire maggiori possibilità di appoggiare i piedi a terra.

Ducati è un Marchio che si fa notare anche per la sua tecnologia d’avanguardia, così questa nuova moto, per merito di una nuova piattaforma inerziale, la Inertial Measurement Unit (IMU) Bosch a 6 assi, si permette strumenti di sicurezza come l’ABS Cornering, il sistema di Cornering Lights (DCL) e il Ducati Wheelie Control (DWC). Sia il DWC, sia il DTC, sono settabili dal pilota su 8 livelli e disattivabili. Di serie è disponibile anche il Vehicle Hold Control (VHC), per facilitare le partenze in salita, specialmente a pieno carico. Completa il quadro il sistema di controllo delle sospensioni semiattive Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution.

La nuova, sofisticata Human Machine Interface (HMI) permette, attraverso il display TFT a colori da 5’’ e i comandi al manubrio, di gestire in maniera intuitiva tutte le funzioni e i settaggi della moto, anche il Ducati Multimedia System (DMS). La nuova arrivata di Borgo Panigale farà il suo debutto ad EICMA, per poi arrivare nelle concessionarie nel 2019.