Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso correranno il Mondiale MotoGP 2014 con le Desmosedici GP14 in configurazione Open. Il Ducati Team ha annunciato ufficialmente di aver scelto l’opzione del nuovo regolamento tecnico introdotto quest’anno che impone anche l’obbligo di utilizzare il software fornito da Dorna e Magneti Marelli, ma consente maggiore libertà in termini di sviluppo del motore (SCOPRI QUI I VANTAGGI).

Dopo aver attentamente valutato le due opzioni Ducati ha optato per la “Open”, ritenendola la più idonea alle necessità attuali in quanto consente la possibilità di proseguire con lo sviluppo moto e motore nell’intero arco della stagione. I recenti test svolti a Sepang hanno dato un riscontro positivo agli ingegneri e ai tecnici della squadra italiana e pertanto in data 28 febbraio entrambi i piloti sono stati iscritti al campionato 2014 con le loro Desmosedici GP14 scegliendo l’opzione Open al posto delle Factory. Il terzo pilota ufficiale, Andrea Iannone, correrà per il Pramac Racing Team con la stessa GP14 Open che utilizzeranno Dovi e Crutchlow.

Gigi Dall’Igna, Direttore Generale Ducati Corse, ha commentato: “Abbiamo analizzato attentamente il nuovo regolamento tecnico, arrivando alla conclusione che la configurazione Open è, in questo momento, la più interessante per Ducati. Quest’anno dobbiamo continuare a sviluppare le moto per migliorare la nostra competitività, e l’opzione Factory ci sembrava troppo restrittiva per le nostre esigenze. Siamo fiduciosi che il pacchetto elettronico fornito da Magneti Marelli e DORNA sia di ottima qualità e che quindi ci permetterà una corretta gestione di tutte le funzioni principali della moto e del motore.”

LEGGI ANCHE

MotoGP Open 2014: alla scoperta del futuro della classe regina

Ducati MotoGP 2014: la rossa ha deciso, correrà con moto Open

MotoGP test 2014: il programma e le date della sessione invernale

La MotoGP è su Sky dal 2014

Marquez si rompe il perone ma ci sarà in Qatar

Droga dalla Dakar: sequestro record di cocaina in Francia