Ducati celebra un milione di moto prodotte. La milionesima rossa di Borgo Panigale, uscita dalle linee produttive dello storico stabilimento bolognese, è una Monster 1200 ed è stata consegnata a Ernesto Passoni, 47enne di Cinisello Balsamo e ducatista da sempre. Al fortunato cliente è stato comunicato che la sua moto sarebbe stata proprio la “milionesima” Ducati prodotta e che avrebbe proposto una serigrafia laser sulla piastra di fissaggio del manubrio, riportando la numerazione raggiunta dalla produzione. La consegna, avvenuta nella serata di venerdì 12 dicembre presso l’Audi City Lab di Milano, è stata fatta personalmente da Claudio domenicali, Amministratore delegato di Ducati Motor Holding, alla presenza anche del Prof. Rupert Stadler (CEO Audi Group) e Luca de Meo (Member of the Board for Marketing and Sales, Audi AG).

“Dal 1946 ad oggi abbiamo progettato, costruito e consegnato ai ducatisti un milione di sogni diventati realtà. – ha detto Domenicali durante la cerimonia di consegna –. La nostra forza è nel lavoro eccezionale che tutti i dipendenti Ducati quotidianamente svolgono in maniera egregia, contribuendo a rendere le nostre moto sempre più belle, uniche e ambite. Consegnare direttamente nelle mani di un ducatista appassionato la milionesima moto prodotta è un emozione indescrivibile, ma anche un ulteriore stimolo a progredire nel nostro percorso di crescita”.

Milione di Ducati

La milionesima Ducati

Monster 1200 S, l’iconica “naked” che identifica lo stile delle bicilindriche Ducati nel mondo. Dotato dello straordinario motore 1198 Testastretta 11° DS di derivazione Superbike, dispone di sistema di controllo della trazione a 8 livelli, ABS a 3 livelli e Ride-by-Wire a 3 livelli, associati ai Riding Mode Ducati. Il Monster 1200 viene proposto nella versione 1200 da 135 CV e nel modello S da 145 CV.

LEGGI ANCHE

Ducati Scrambler eletta la moto più bella di Eicma

Motor Show 2014: Ducati celebra 26 anni di successi SBK

Ducati 1299 Panigale svelata a Eicma

Ducati Multistrada D-Air: la moto “parla” con l’airbag

Nuova Ducati MotoGP 2014

Andrea Dovizioso: Casey Stoner ha cambiato la MotoGP