Harley-Davidson potrebbe acquistare Ducati, tanto da aver avviato delle discussioni con Goldman Sachs per verificare la fattibilità dell’operazione. L’indiscrezione arriva da alcuni ambienti finanziari e segue le voci circolate nei mesi scorsi che vedono Audi aperta alla cessione del produttore motociclistico italiano.

La volontà di dismettere il comparto moto da parte di Volkswagen è chiara ed è frutto del nuovo piano di ristrutturazione che a Wolfsburg attueranno nei prossimi anni. Attorno a Ducati si potrebbe quindi aprire una vera e propria asta, con numerosi gruppi che paiono intenzionati a provare l’assalto alla casa di Borgo Panigale, per un’operazione il cui costo complessivo stimato si aggira sugli 1,5 miliardi di euro.

Alla lista sembra si possa aggiungere anche uno dei marchi motociclistici più iconici come Harley-Davidson, che si troverebbe di fronte i fondi d’investimento Kkr, Permira e Bain Capital, oltre agli indiani di Bajaj Auto. Sembrano invece ormai fuori della partita Honda, Bmw, Suzuki e altre aziende del settore moto che di recente avevano manifestato il proprio interesse per Ducati.

Con la possibile acquisizione, Harley-Davidson punterebbe a diversificare la propria offerta attraendo un pubblico di appassionati attenti alla sportività e comunque diverso da quello che si rivolge solitamente alla casa americana. L’obiettivo resta infatti quello di offrire sul mercato un portafoglio di marchi e prodotti in grado di rivaleggiare a tutto campo con i più forti concorrenti a livello mondiale.